PDA

Visualizza la versione completa : E' un romagnolo il 'vero' inventore della birra


romagnolo
13-11-2007, 20:05
FORLI? - Singolare anniversario, domenica, per un forlivese dimenticato da tutti: l?11 novembre 1807 nasceva l?agronomo Gaetano Pasqui, il primo a produrre birra con luppolo italiano, e proprio a Forlì. La curiosità è trapelata in un incontro pubblico tenutosi a Ladino nell?ambito del ciclo di conferenze ?Identità e partecipazione? promosso dall?as*****re comunale Gabriele Zelli. Sulla materia ha relazionato il ricercatore Umberto Pasqui, discendente del mastro birraio.



?Proprietario ? si legge nell?enciclopedia multimediale Wikipedia - di un fondo sul lato destro della confluenza dei fiumi Montone e Rabbi, a un paio di chilometri dal centro cittadino, l?agronomo passò gran parte della sua vita a lavorare i campi con il fratello Giovanni?. Gaetano, dotato di un?inventiva fuori dal comune, non si limitò a far fruttare la propria terra nel miglior modo possibile: nel 1847 impiantò persino una fabbrica artigianale di birra, utilizzando il luppolo coltivato direttamente a domicilio.



?Pasqui ? prosegue Wikipedia - fu il primo a coltivare il luppolo in Italia, pertanto non dovette importarlo dalla Germania o, addirittura, come si usava a quel tempo, dall?America?. Com?è noto, il luppolo è una pianta a fiore, appartenente, come la canapa, alla famiglia delle Cannabacee, utilizzato da tempo immemorabile nei paesi anglosassoni per conferire il caratteristico sapore amarognolo alla bionda bevanda derivata dai cereali, in particolar modo da malto d?orzo. Inutile aggiungere che la birra è antica come l?uomo: ?Pare ? si legge in www.mondobirra.org - che fossero addirittura venti le qualità di birra disponibili sul mercato di Babilonia, la più ricca città dell'antica Mesopotamia, anche se quelle più diffuse erano quattro: bi-se-bar, una comune birra d'orzo, bi-gig, una birra scura normale, bi-gig-dug-ga, una birra scura di elevata qualità, e bi-kal, il prodotto migliore?.



Per conseguire i primi risultati dell?originale attività, Pasqui dovette lavorare sodo. Coltivando, a partire dal 1850, una trentina di germogli di luppolo, l?agronomo nel 1860 arrivò a produrre oltre 3500 piante. Nel 1863 la produzione della sua birra artigianale si attestò sulla vendita di 35 mila bottiglie.



?Il forlivese ? conclude la specifica voce su Wikipedia - fu anche inventore di diversi strumenti agricoli, come il ?Piantapertiche Pasqui? e il ?Levapertiche Pasqui?, premiati a Firenze nel 1861 e a Londra nel 1862. In particolare, da assistente alla cattedra di agronomia nel Regio istituto tecnico di Forlì, ideò un aratro particolare: il ?Polivomero Pasqui?, presentato con successo all?Esposizione universale di Parigi del 1867?. Morto a Forlì all?età di 72 anni, è sepolto nella tomba di famiglia all'interno del Cimitero Monumentale.

romagnolo
13-11-2007, 22:16
Nessuno commenta

dandolo
13-11-2007, 22:37
poveretto ha inventato la birra dove c era il lambrusco....
se nasceva in germania era + famoso di richard wagner

romagnolo
13-11-2007, 22:38
poveretto ha inventato la birra dove c era il lambrusco....
se nasceva in germania era + famoso di richard wagner


Grave errore il Lambrusco non è romagnolo

dandolo
13-11-2007, 22:40
Grave errore il Lambrusco non è romagnolo
è emiliano ma lo bevete tutti. comunque hai ragione, dovevo dire sangiovese

romagnolo
13-11-2007, 22:54
Oppure trebbiano pagadebit albana o cagnina