PDA

Visualizza la versione completa : Tendenze & Previsioni Autunno-Inverno 2012/2013


Pagine : [1] 2

Minimal.
27-05-2012, 11:00
Premessa: a questa distanza temporale è impossibile fare una previsione qualitativa e/o quantitativa di qualsivoglia genere, e ciò lo so bene, ma in quanto freddofilo voglio iniziare a profilare una visione generica in base a quelle che sono le proiezioni dei primi index fondamentali con oscillazione a più di un anno.
P.S. Sono comunque sicuro che di critiche ce ne saranno in abbondanza.

A livello di teleconnessioni, si inizia ad individuare una tendenza dell'ENSO a propendere verso un nuovo episodio di El Nino, quindi il che ci potrebbe far pensare ad un semestre freddo a favore del Nord Ovest, visto che suddetto index propende a favorire la discesa di aria Nord Atlantica via tripolo nord atlantico. A livello di QBO si prevede che essa sia in zona negativa, che accoppiata ad episodi di SF debole, come quello che dovrebbe esserci durante l'inverno, potrebbe comunque creare traiettorie orientali per la Wawe 1. Ad oggi questi sono i primi segni, anche se molto generici e altamente imprecisi (< 5%). Mese per mese cercherò di costruire un quadro d'insieme più chiaro per tutti i freddofili e nivofili che come me, non sopportano l'estate.

franco feltre
27-05-2012, 11:16
siamo un pò distanti ma sarebbe bello vedere se è possibile stabilire una previsione di stagione man mano che ci si avvucina.Auguri lo seguirò con interesse.

Tormenta_
27-05-2012, 11:31
con rispetto per quanto scrivi che sicuramente è frutto di una preparazione e di uno studio generale non di poco conto, confermo la mia tesi: le stagionali possono avere una loro valenza entro i 3 mesi...oltre potrebbero essere parecchio azzardate. :)

Dryas Recente
27-05-2012, 11:52
Inverno 2012/2013 spettacolare per tutti, cominciate a guardarvi le uscite del nuovo modello CFS per l'inverno, si vedono isoterme pazzesche quasi ad ogni run.

TornadoNevoso
27-05-2012, 12:05
Inverno 2012/2013 spettacolare per tutti, cominciate a guardarvi le uscite del nuovo modello CFS per l'inverno, si vedono isoterme pazzesche quasi ad ogni run.

Attendo con ansia il 12z di oggi. :D:riso:

Minimal.
27-05-2012, 12:41
Attendo con ansia il 12z di oggi. :D:riso:
Fantastica configurazione alle 72468 ore! :D Scherzi apparte, sono solo i primi dati degli indici fondamentali, nulla di più. Però, almeno per parte di voi che ama la neve come me, questo 3D potrebbe dare speranze a chi durante l'estate soffre il caldo e l'afa. Sognare non ha prezzo, inoltre non è che son cose che mi invento al momento, ma sono i primi modelli delle stagionali (anche se come ho detto prima molto inaffidabili). Poi penso che incuriosisca anche i caldofili sta storia dell'ENSO che a seconda di piccolissimi cambiamenti ne potrebbe risultare un inverno umido e poco freddo o viceversa.

maurino
27-05-2012, 12:58
beh dire NINO mi sembra un po po tantino , dato che per essere ciò deve superare la soglia di 1,5 per mesi, da questi dati si vede un apice verso il trimestre estivo , poi un lento declino.Direi enso neutro o leggemente positivo, in sintesi = ininfluente
http://i45.tinypic.com/24y8ih4.gif

Minimal.
27-05-2012, 13:29
beh dire NINO mi sembra un po po tantino , dato che per essere ciò deve superare la soglia di 1,5 per mesi, da questi dati si vede un apice verso il trimestre estivo , poi un lento declino.Direi enso neutro o leggemente positivo, in sintesi = ininfluente
http://i45.tinypic.com/24y8ih4.gif
Già questo è molto interessante, grazie mille per la correzione :D Vedendo questa mappa, non direi che l'inverno possa essere poi così umido. Comunque sia questa è una mappa di Maggio e va interpretata come valida per i mesi estivi... Per i successivi bisognerà aspettare anche se molto probabilmente la configurazione dell'ENSO rimarrà tale... Forse le Adriatiche non rimarranno a secco nemmeno quest'anno ;)

P.S. non intendo criticare ciò che dici, anzi, lo elogio, solo che nei confornti dei neofiti bisogna specificare che non bisogna credere a ciò che si dice ora, da me a Joe Bastardi, ma bisogna prendere i nostri post come delle INDICAZIONI. Mi ricordo che l'anno scorso si fece molta confusione su ciò..

SPaRTa88
27-05-2012, 14:03
Inverno 2012/2013 spettacolare per tutti, cominciate a guardarvi le uscite del nuovo modello CFS per l'inverno, si vedono isoterme pazzesche quasi ad ogni run.
Vedevano isoterme pazzesche quasi ad ogni run anche per l'inverno scorso...

Su 16 settimane che sarebbero dovuto essere freddissime alla fine ne abbiamo avute due... :D

Minimal.
27-05-2012, 15:02
Giustissimo Davide, su questo ti quoto in pieno, pian piano vedremo come si va a mettere la situazione, speriam che l'ENSO rimanga ininfluente però, così ci sarà molto più gusto :D

snowforever
27-05-2012, 15:33
Ad oggi riterrei meramente come fattori meteoclimatici predittivi più significativi, per quanto assolutamente tutti da valutare in divenire, soprattutto tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno (settembre-ottobre) Possano essere
-anomalie in area ENSO neutro-positive, od al più debolmente positive, almeno ad oggi, credibilmente in regime di NADA/NINO slow sino all'inizio dell'inverno 2012-2013;
- anomalie in area Pacifica settentrionale, in regime PDO-;
-AMO neutro-positivo o debolmente positivo, anche se in graduale fase di uscita;
-anomalie in area Atlantica delle SST neutro-negative in area RM, che per maggio ed in prospettiva fine autunno-inizio inverno. Sarebbero già da adesso, potenzialmente piuttosto interessanti ai fini della possibilità di poter intuire un primo generale andamento del NAO index invernale, specie tra dicembre e gennaio forse neutro-negativo;
- Solar Flux debole-moderato, con possibili picchi, anche se forse non cosi incidente come si potrebbe ritenere stante anche il periodo di massimo relativo del ciclo solare in corso;
-QBO verosimilmente negativo per tutta la stagione;
Pertanto potrebbero ad oggi, senza ovviamente dimenticare la sempre affatto ininfluente, possibilità di avere Stratcooling più o meno precondizionanti, indotti da CW più o meno incisivi, ma non solo... tra fine ottobre e metà dicembre.
Parrebbero poterci essere le condizioni per avere, almeno in avvio di stagione una dinamicità atmosferica sul comparto mediterraneo centro-occidentale relativamente piuttosto attiva e moderatamente fresca, ma senz'altro non cosi rigida come la parte centrale dell'inverno appena conclusosi, ma forse un pò più nevosa per Alpi, Prealpi e Centro-Nord e magari anche a quote piuttosto basse.

N.B. Evoluzione tutt'altro che completa la quale dovrà essere monitorata e che potrà risultare un pò più attendibile non prima della fine di settembre-ottobre, quando l'andamento delle anomalie in area ENSO sarà verosimilmente più definito, non peraltro ma lo scorso anno in estate sembrava possibile un NINO slow invernale e poi tutti ricorderete come andò, con NINA moderate specie tra fine novembre e febbraio-marzo.

Minimal.
27-05-2012, 17:10
Ad oggi riterrei meramente come fattori meteoclimatici predittivi più significativi, per quanto assolutamente tutti da valutare in divenire, soprattutto tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno (settembre-ottobre) Possano essere
-anomalie in area ENSO neutro-positive, od al più debolmente positive, almeno ad oggi, credibilmente in regime di NADA/NINO slow sino all'inizio dell'inverno 2012-2013;
- anomalie in area Pacifica settentrionale, in regime PDO-;
-AMO neutro-positivo o debolmente positivo, anche se in graduale fase di uscita;
-anomalie in area Atlantica delle SST neutro-negative in area RM, che per maggio ed in prospettiva fine autunno-inizio inverno sarebbero già da adesso, potenzialmente piuttosto interessanti ai fini della possibilità di poter intuire un primo generale andamento del NAO index inverno,specie tra dicembre e gennaio forse neutro-negativo;
- Solar Flux debole-moderato, con possibili picchi, anche se forse non cosi incidente come si potrebbe ritenere stante anche il periodo di massimo relativo del ciclo solare in corso;
-QBO verosimilmente negativo per tutta la stagione;
Pertanto potrebbero ad oggi, senza ovviamente dimenticare la sempre affatto ininfluente, possibilità di avere Stratcooling più o meno precondizionanti, indotti da CW più o meno incisivi, ma non solo... tra fine ottobre e metà dicembre; esservi le condizioni di poter avere, almeno in avvio di stagione una dinamicità atmosferica sul comparto mediterraneo centro-occidentale relativamente piuttosto attiva e moderatamente fresca, ma senz'altro non cosi rigida come la parte centrale dell'inverno appena conclusosi, ma forse più nevoso per Alpi, Prealpi e Centro-Nord e magari anche a quote piuttosto basse.
Inutile dire che speravo in un tuo intervento davvero molto :) grazie snowforever e se puoi e quando puoi tienici informati :D

snowforever
27-05-2012, 17:39
Inutile dire che speravo in un tuo intervento davvero molto :) grazie snowforever e se puoi e quando puoi tienici informati :D

Ribadisco, non sono un oracolo, non sono un esperto, ma un semplice grande appassionato che cerca di capirci qualcosa e che può soprattutto sbagliarsi... Per cui ad oggi, si possono fare solo ipotesi e forse nemmeno poi cosi attendibili, ma almeno ci proviamo... Grazie, comunque per la stima, ma è sempre bene ricordare che qua non si deve, almeno io non voglio dimostrare proprio nulla, anche perchè avrei ancora molto,molto, molto da imparare. :)

Mauro77
27-05-2012, 17:54
CERTO da queste prime analisi, da prendere con le pinze, il medio-adriatico ed il sud sarebbero fuori. :sonno:

moresnow
27-05-2012, 19:09
Inverno 2012/2013 spettacolare per tutti, cominciate a guardarvi le uscite del nuovo modello CFS per l'inverno, si vedono isoterme pazzesche quasi ad ogni run.

l'ho notato ieri l'altro ;):D

enzog
27-05-2012, 19:22
Vedevano isoterme pazzesche quasi ad ogni run anche per l'inverno scorso...

Su 16 settimane che sarebbero dovuto essere freddissime alla fine ne abbiamo avute due... :DMagara ne avessimo due anche il prox inverno.

Rikkardo
27-05-2012, 19:53
Speriamo in un inverno più decente di quello passato.. parlo soprattutto per veneto e friuli ahah

Minimal.
27-05-2012, 20:02
Mi fido di te per la tua conoscenza mista alla tua umiltà caro snow, fai meteo senza voler qualche riconoscimento, quindi per me sei una delle pochissime persone di cui mi fido qui sul forum, senza nulla togliere agli altri. Chiuso l'OT, Hai ragione Mauro, speriamo che l'Enso rimanga neutro, così le mie lande tornano in gioco :)

Minimal.
27-05-2012, 20:04
Speriamo in un inverno più decente di quello passato.. parlo soprattutto per veneto e friuli ahah
Non avete visto niente purtroppo li...

Gabriele169
27-05-2012, 20:05
Ad oggi riterrei meramente come fattori meteoclimatici predittivi più significativi, per quanto assolutamente tutti da valutare in divenire, soprattutto tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno (settembre-ottobre) Possano essere
-anomalie in area ENSO neutro-positive, od al più debolmente positive, almeno ad oggi, credibilmente in regime di NADA/NINO slow sino all'inizio dell'inverno 2012-2013;
- anomalie in area Pacifica settentrionale, in regime PDO-;
-AMO neutro-positivo o debolmente positivo, anche se in graduale fase di uscita;
-anomalie in area Atlantica delle SST neutro-negative in area RM, che per maggio ed in prospettiva fine autunno-inizio inverno. Sarebbero già da adesso, potenzialmente piuttosto interessanti ai fini della possibilità di poter intuire un primo generale andamento del NAO index invernale, specie tra dicembre e gennaio forse neutro-negativo;
- Solar Flux debole-moderato, con possibili picchi, anche se forse non cosi incidente come si potrebbe ritenere stante anche il periodo di massimo relativo del ciclo solare in corso;
-QBO verosimilmente negativo per tutta la stagione;
Pertanto potrebbero ad oggi, senza ovviamente dimenticare la sempre affatto ininfluente, possibilità di avere Stratcooling più o meno precondizionanti, indotti da CW più o meno incisivi, ma non solo... tra fine ottobre e metà dicembre.
Parrebbero poterci essere le condizioni per avere, almeno in avvio di stagione una dinamicità atmosferica sul comparto mediterraneo centro-occidentale relativamente piuttosto attiva e moderatamente fresca, ma senz'altro non cosi rigida come la parte centrale dell'inverno appena conclusosi, ma forse un pò più nevosa per Alpi, Prealpi e Centro-Nord e magari anche a quote piuttosto basse.

N.B. Evoluzione tutt'altro che completa la quale dovrà essere monitorata e che potrà risultare un pò più attendibile non prima della fine di settembre-ottobre, quando l'andamento delle anomalie in area ENSO sarà verosimilmente più definito, non peraltro ma lo scorso anno in estate sembrava possibile un NINO slow invernale e poi tutti ricorderete come andò, con NINA moderate specie tra fine novembre e febbraio-marzo.

:applausi::applausi::applausi:

Minimal.
27-05-2012, 20:17
Speriamo in uno SCAND+, in caso contrario sono molto probabili anche li discese Nord Atlantiche

snowforever
27-05-2012, 20:31
Mi fido di te per la tua conoscenza mista alla tua umiltà caro snow, fai meteo senza voler qualche riconoscimento, quindi per me sei una delle pochissime persone di cui mi fido qui sul forum, senza nulla togliere agli altri. Chiuso l'OT, Hai ragione Mauro, speriamo che l'Enso rimanga neutro, così le mie lande tornano in gioco :)

no, mi spiace ma non faccio meteo...:D

Gabriele169
27-05-2012, 20:33
no, mi spiace ma non faccio meteo...:D

:eek:

Minimal.
27-05-2012, 20:38
no, mi spiace ma non faccio meteo...:D
Inteso come previsioni :P hahahah ( e sono anche molto corrette)

max 1976
27-05-2012, 21:38
Un pò difficile fare dei commenti su queste previsioni,e come tirare ad indovinare....;)

snowforever
28-05-2012, 10:56
Inteso come previsioni :P hahahah ( e sono anche molto corrette)

La meteorologia la fanno gli esperti ed i ricercatori, cosa che ovviamente non sono... Al più mi diletto a scrivere di meteorologia, verosimilmente anche con grosse imprecisioni ed approssimazioni, ma con grande passione e credo di poter anche dire impegno, tutto qua... vorrei imparare e saperne sempre di più, ma un pò il tempo, un pò altri impegni, non posso e non riesco, per cui ribadisco la meteo la fanno altri... :D ;) :)

klaus
28-05-2012, 11:44
Un pò difficile fare dei commenti su queste previsioni,e come tirare ad indovinare....;)

Infatti non sono previsioni...ma tendenze...

Dryas Recente
28-05-2012, 13:36
Il Nino diventa influente per noi solo se supera il valore critico di +1.5 di anomalia per alcuni mesi e soprattutto se concnetrato sull'aria Est del comaprto Pacifico:un Nino West Based (concentrato ad Ovest) è molto meno influente. Io ho queste informazioni, qualcuno potrebbe confermarle?

Minimal.
28-05-2012, 14:16
Hai ragione Dryas, El Nino WB influenza maggiormente le SST dell'Atlantico occidentale, in prossimità dell'America Centro-settentrionale. Un'influenza potrebbe però averla, in caso di Nino moderate-strong, in zona 3.4, e li torna tutto da vedere. Ma visto che potrebbe esserci addirittura la Nina (visto che non si sa mai, non per qualcosa) staremo a vedere. Fattosta che se rimane ENSO neutro tornano in gioco anche le Adriatiche e il Centro Sud. Certo poi bisogna monitorare anche la QBO che come diceva il mitico snowforever quasi certamente ci regalerà flussi antizonali essendo in territorio negativo. Inoltre il massimo del SF del Ciclo 24 sarà comunque molto basso, quindi si può considerare tale index come debole. Ricordo che in occasione di accoppiata QBO-/SF deb si sono avuti per la maggior parte delle volte inverni rigidi su gran parte dell'Europa.

Dryas Recente
28-05-2012, 16:16
Penso che la pessima accoppiata (inverno mite) sia questa: QBO+, Nino strong, Solar Flux alto. Non mi sembra si vada verso questa situazione.

snowforever
28-05-2012, 17:56
mentre in caso di NINA, almeno per le mie lande e gran parte dell'Europa centro-occidentale in genere le anomalie negative maggiori, specie in area 3 e 3.4 sono assolutamente deleterie per gli amanti della dinamicità atmosferica e conseguentemente per avere precipitazioni diffuse.
Con l'ENSO+ e fenomeni di NINO superiori ad +1° le aree da monitorare maggiormente credo siano il comparto 1.2 e 3 orientale.

Ad oggi, il fenomeno NINO dovrebbe mostrarsi al più moderato con l'inverno inoltrato, da gennaio forse in poi... e soprattutto tra 3 e 3.4 ma verosimilmente, vista la distanza temporale le cose potrebbero anche cambiare e non di poco... comunque, it's too early :D

Minimal.
28-05-2012, 19:43
Senz'altro Snow, ma perchè non sognare :) Osserviamo intanto le stagionali di adesso, anche se sono inaffidabilissime almeno noi freddofili abbiam qualcosa da fare :D

Minimal.
30-05-2012, 19:42
http://www.osdpd.noaa.gov/data/sst/anomaly/2012/anomnight.5.28.2012.gif Qualcuno può dirmi la correlazione stagionale delle SSTA?

maurino
30-05-2012, 19:59
sembra ci sia una correlazione tra la NAO invernale e il mese di maggio, se le acque a sud ovest del labrador sono sotto media, tendenzialmente la NAO nel trimestre invernale può risultare negativa o neutra e, viceversa

Minimal.
30-05-2012, 22:36
E' quella in effetti la maggior zona di negatività del Tripolo NA...

Minimal.
16-06-2012, 15:13
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNormMask.gif
Ottima direi, per favorire una ipotetica risalita Azzorriana... Se le SSTA rimanessero davvero così, noi freddofili italiani saremmo molto avvantaggiati :)

P.S. Ovviamente ci sarebbero anche in tal caso sempre da monitorare QBO, SF, AMO, NAO, PDO, PNA, AO, EA/WR (per quanto sembri inutile va comunque citato) e simili... Quindi ovviamente non pretendo di prevedere nulla, e non l'ho mai fatto :D

Lupen
16-06-2012, 15:16
3D interessantissimo :ok::ok::ok:

Minimal.
16-06-2012, 17:56
3D interessantissimo :ok::ok::ok:
Grazie mille :)

Dryas Recente
16-06-2012, 18:03
Quando El Nino è previsto intensificarsi? Che tipo di entità si pensa possa avere?

Tormenta_
16-06-2012, 18:09
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNormMask.gif
Ottima direi, per favorire una ipotetica risalita Azzorriana... Se le SSTA rimanessero davvero così, noi freddofili italiani saremmo molto avvantaggiati :)

P.S. Ovviamente ci sarebbero anche in tal caso sempre da monitorare QBO, SF, AMO, NAO, PDO, PNA, AO, EA/WR (per quanto sembri inutile va comunque citato) e simili... Quindi ovviamente non pretendo di prevedere nulla, e non l'ho mai fatto :D

el nino in arrivo ?

Minimal.
17-06-2012, 00:11
el nino in arrivo ?
Da quel che sembra l'ENSO rimarrà neutro, motivo per cui le SSTA non vengono direttamente influenzate da questo fattore, nella mappa si nota dal fatto che le anomalie sono rispettivamente poche anche se molto intense. Come dicevo prima, se l'anomalia positiva nel Nord Atlantico dovesse rimanere tale, è molto probabile che figure bariche di natura altopressoria (riportavo l'esempio dell'Azzorriano) potrebbero creare un blocco del flusso Atlantico a favore di discese di natura Artico Marittima-Continentale, soprattutto in condizione di QBO- e SF deb, dove vista l'antizonalità, potrebbero instaurarsi traiettorie orientali con possibili nuovi episodi di Buran. Ma sto parlando di tutto ciò come se l'evento fosse alle 120h su GFS o ECMWF, quindi prendete ciò che dico in queste righe con le pinze, essendo ovviamente solo frutto di pure osservazioni e possibili conseguenze (quelle che mi farebbero più comodo sinceramente :D)

franco feltre
17-06-2012, 06:43
hai ragioni , le premesse sono quellle, vediamo se si manterranno tali.Ma è ancora lunga troppo lunga.

Minimal.
17-06-2012, 09:43
hai ragioni , le premesse sono quellle, vediamo se si manterranno tali.Ma è ancora lunga troppo lunga.
Si, anche se nel caso la situazione rimanesse così, sarebbe ottima :D

Minimal.
17-06-2012, 22:04
http://iri.columbia.edu/climate/ENSO/currentinfo/all2.gif

Ecco l'immagine che riporta ciò che ho detto sopra :)

Tormenta_
17-06-2012, 22:07
Da quel che sembra l'ENSO rimarrà neutro, motivo per cui le SSTA non vengono direttamente influenzate da questo fattore, nella mappa si nota dal fatto che le anomalie sono rispettivamente poche anche se molto intense. Come dicevo prima, se l'anomalia positiva nel Nord Atlantico dovesse rimanere tale, è molto probabile che figure bariche di natura altopressoria (riportavo l'esempio dell'Azzorriano) potrebbero creare un blocco del flusso Atlantico a favore di discese di natura Artico Marittima-Continentale, soprattutto in condizione di QBO- e SF deb, dove vista l'antizonalità, potrebbero instaurarsi traiettorie orientali con possibili nuovi episodi di Buran. Ma sto parlando di tutto ciò come se l'evento fosse alle 120h su GFS o ECMWF, quindi prendete ciò che dico in queste righe con le pinze, essendo ovviamente solo frutto di pure osservazioni e possibili conseguenze (quelle che mi farebbero più comodo sinceramente)

ma sì certo:) apprezzo cmq la tua preparazione e spero che si avveri, da buon freddofilo :D

moresnow
18-06-2012, 03:10
Lo speriamo in tanti !

TornadoNevoso
18-06-2012, 04:36
Da quel che sembra l'ENSO rimarrà neutro, motivo per cui le SSTA non vengono direttamente influenzate da questo fattore, nella mappa si nota dal fatto che le anomalie sono rispettivamente poche anche se molto intense. Come dicevo prima, se l'anomalia positiva nel Nord Atlantico dovesse rimanere tale, è molto probabile che figure bariche di natura altopressoria (riportavo l'esempio dell'Azzorriano) potrebbero creare un blocco del flusso Atlantico a favore di discese di natura Artico Marittima-Continentale, soprattutto in condizione di QBO- e SF deb, dove vista l'antizonalità, potrebbero instaurarsi traiettorie orientali con possibili nuovi episodi di Buran. Ma sto parlando di tutto ciò come se l'evento fosse alle 120h su GFS o ECMWF, quindi prendete ciò che dico in queste righe con le pinze, essendo ovviamente solo frutto di pure osservazioni e possibili conseguenze (quelle che mi farebbero più comodo sinceramente :D)

L'hai nominato, speriamooooo!!! :adorare::adorare:

Minimal.
18-06-2012, 08:58
L'hai nominato, speriamooooo!!! :adorare::adorare:
Se rimane in fase di Nada sappiamo per certo che l'Anticiclone non dovrebbe essere invadente... Vedremo se queste SST, sia in zona 3.4 che all'altezza della Groenlandia presenteranno anomalie positive e non ci resta che (parlo per i freddofili) augurarci il meglio.

vivalaneve
18-06-2012, 10:23
ciao a tutti,forse sbaglio topic,ma volevo togliermi questo dubbio nel inverno 2008/2009 c'era il Nino o nina? e nel 2005? grazie in anticipo!:)

Minimal.
18-06-2012, 13:25
ciao a tutti,forse sbaglio topic,ma volevo togliermi questo dubbio nel inverno 2008/2009 c'era il Nino o nina? e nel 2005? grazie in anticipo!:)
Nel 2005 ci fu un episodio di Nina debole/moderata, mentre nel 2008 ci fu una Nina molto debole. Comunque sia non scoraggiamoci visto che ho appena dato un'occhiata all'AMO ed è previsto positivo. Per chi non lo sapesse l'AMO rappresenta la variazione delle SSTA dall' Equatore fino alla Groenlandia. Nella sua fase positiva le temperature superficiali presentano anomalie positive. Se questo indice si accoppia ad uno SCAND+ assieme alla Nada, l'Azzorriano avrebbe teoricamente strada libera per raggiungere l'Anticiclone Termico Russo Siberiano. Approposito, parlando di Orso: Se il VP rimane debole potrebbe favorire nella prossima stagione un maggior preservamento del ghiaccio artico, che a sua volta potrebbe propendere a innescare le prime colate con un innevamento precoce del comparto Russo-Siberiano, e poi la Wawe 3 si gonfierebbe facendo ondulare un bel po' il VP in sede artica... Questa teoria azzardata è più che altro per far capire che non basta un index (in questo caso sono tutti puntati sull'ENSO in genere) per fare un inverno, ma ci sono migliaia di altri fattori. Se basterebbe un indice infatti non servirebbero i centri di calcolo, ma potremmo fare le previsioni anche a casa nostra :D

TornadoNevoso
18-06-2012, 13:35
Se rimane in fase di Nada sappiamo per certo che l'Anticiclone non dovrebbe essere invadente... Vedremo se queste SST, sia in zona 3.4 che all'altezza della Groenlandia presenteranno anomalie positive e non ci resta che (parlo per i freddofili) augurarci il meglio.

;)

vivalaneve
18-06-2012, 13:49
Nel 2005 ci fu un episodio di Nina debole/moderata, mentre nel 2008 ci fu una Nina molto debole. Comunque sia non scoraggiamoci visto che ho appena dato un'occhiata all'AMO ed è previsto positivo. Per chi non lo sapesse l'AMO rappresenta la variazione delle SSTA dall' Equatore fino alla Groenlandia. Nella sua fase positiva le temperature superficiali presentano anomalie positive. Se questo indice si accoppia ad uno SCAND+ assieme alla Nada, l'Azzorriano avrebbe teoricamente strada libera per raggiungere l'Anticiclone Termico Russo Siberiano. Approposito, parlando di Orso: Se il VP rimane debole potrebbe favorire nella prossima stagione un maggior preservamento del ghiaccio artico, che a sua volta potrebbe propendere a innescare le prime colate con un innevamento precoce del comparto Russo-Siberiano, e poi la Wawe 3 si gonfierebbe facendo ondulare un bel po' il VP in sede artica... Questa teoria azzardata è più che altro per far capire che non basta un index (in questo caso sono tutti puntati sull'ENSO in genere) per fare un inverno, ma ci sono migliaia di altri fattori. Se basterebbe un indice infatti non servirebbero i centri di calcolo, ma potremmo fare le previsioni anche a casa nostra :D

ok,grazie mille,ti ricordi nel febbraio 2009? c'era una nina molto bassa ricordi il 14 e il 18 febbraio? il 14 da me sulla costa a 100m fece 10cm poi il 18 30-35,quindi questo ci fa capire che non dobbiamo sperare solo alla nina giusto?

nel 2005 a un paese qui vicino a 300m di altezza fece 130cm che ricordi...

Minimal.
18-06-2012, 14:01
Si ma era pur sempre Nina... E comunque non è detto che un Nada/Nino rovini l'inverno, dipende sempre dalle SST che guideranno l'Azzorriano e in base a questa guida, avremo un inverno gelido o meno.

Minimal.
29-06-2012, 13:09
Come dice snowforever è troppo presto per fare previsioni, senz'altro, ma spero che questa non ci sia proprio, sennò la neve non la vediamo nemmeno sulle Dolomiti

http://iri.columbia.edu/forecast/sst/images/jun2012/atl_blanom_sst_JUN2012OND.gif

Dryas Recente
29-06-2012, 13:58
Lasciando da parte per ora l'inverno (troppo lontano) che cosa si può dire riguardo all'autunno ed in special modo alla sua fase iniziale? L'autunno avrà una fase iniziale calda oppure quest'anno è più probabile un ingresso più deciso e franco della stagione autunnale, magari con precoci ingressi atlantici?

Minimal.
29-06-2012, 22:19
Lasciando da parte per ora l'inverno (troppo lontano) che cosa si può dire riguardo all'autunno ed in special modo alla sua fase iniziale? L'autunno avrà una fase iniziale calda oppure quest'anno è più probabile un ingresso più deciso e franco della stagione autunnale, magari con precoci ingressi atlantici?
http://iri.columbia.edu/forecast/sst/12/glbbld_ASO_jun2012.html

Le SST farebbero pensare proprio a un'elevazione Azzorriana sull'Atlantico con conseguente discesa della Wawe 2 fino alla Mittle europa (NAO e AO permettendo). D'altra parte ci sono la QBO negativa sia a 30 che 50 hPa che il solar flux debole, quindi non si sa se sarà l'Atlantico a predominare questa stagione o magari l'Artico, ma nel secondo caso ci sarebbero meno precipitazioni, motivo per cui io spero nel primo. Quindi riassumendo come dici tu al 60% (se le SST non cambiano) ci sarà una bella apertura del flusso Atlantico :)

Gabriele169
30-06-2012, 07:46
http://iri.columbia.edu/forecast/sst/12/glbbld_ASO_jun2012.html

Le SST farebbero pensare proprio a un'elevazione Azzorriana sull'Atlantico con conseguente discesa della Wawe 2 fino alla Mittle europa (NAO e AO permettendo). D'altra parte ci sono la QBO negativa sia a 30 che 50 hPa che il solar flux debole, quindi non si sa se sarà l'Atlantico a predominare questa stagione o magari l'Artico, ma nel secondo caso ci sarebbero meno precipitazioni, motivo per cui io spero nel primo. Quindi riassumendo come dici tu al 60% (se le SST non cambiano) ci sarà una bella apertura del flusso Atlantico :)

speriamo che non porti danni simil 4 novembre 11 genova.....l'atlantico é buono solo dopo il cuscinetto ;)

Minimal.
30-06-2012, 11:29
Senz'altro, e vista l'antizonalità si potrebbe ben formare anche una "discesina" artica, non si sa mai :D

Minimal.
02-07-2012, 14:58
http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/ra/1995/Rrea00119950104.gif

AO= -0.15
ENSO=+0.8

Ennesimo segno che non basta un index a fare un inverno ;)

Minimal.
17-07-2012, 13:11
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

Le tendenze prevedono ancora regime di Nada, motivo per cui chissà se poi non si degeneraranno le SST in zona negativa per assicurarci un nuovo episodio di La Nina? I giochi sono ancora aperti, staremo proprio a vedere ;)

Bode88
17-07-2012, 14:33
Sarebbe bello capirci qualcosa :(

Minimal.
17-07-2012, 15:02
Aspetta, poi ti mando un pm e qualche link e ti faccio capire qualcosina :)

Bode88
17-07-2012, 15:06
Saresti davvero così gentile?? :riso::vinto:

vivalaneve
17-07-2012, 19:49
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

Le tendenze prevedono ancora regime di Nada, motivo per cui chissà se poi non si degeneraranno le SST in zona negativa per assicurarci un nuovo episodio di La Nina? I giochi sono ancora aperti, staremo proprio a vedere ;)

ciao corregionale!quindi da quel che ho capito,ci potrebbe essere ancora una volta la Nina? ma questi grafici comwe sono per noi?cioè per l'Italia?

Minimal.
18-07-2012, 08:07
ciao corregionale!quindi da quel che ho capito,ci potrebbe essere ancora una volta la Nina? ma questi grafici comwe sono per noi?cioè per l'Italia?
Le SST potrebbero mostrare un'anomalia ancor più negativa e quindi da Nino si potrebbe passare a Nina Very Very Weak, ma da quel che suggeriscono i modelli sarà dura, benchè una minima possibilità rimanga. Comunque anche con El Nino, potrebbe andarci bene visto la bassa intensità dell'ENSO (+0.4-0.7 fascia più probabile), e quindi un anticiclone azzorriano non troppo invadente. Comunque il massimo sarebbe in caso di NAO-, dove la perturbazione atlantica andrebbe a finire verso quell'anomalia negativa a largo del Canada, dando la possibilità all'Azzorriano la posssibilità di elevarsi vicino al Polo/verso la Scandinavia (in condizione di AO-/SCAND+), poi il resto lo farebbero l'accoppiata QBO-/SF debole che garantirebbero una forte antizonalità con freddo dai Balcani. Comunqe tengo ancora una volta a dire che questa è solo una tendenza, e quindi la mia opinione va presa con le pinze.

vivalaneve
18-07-2012, 09:40
Le SST potrebbero mostrare un'anomalia ancor più negativa e quindi da Nino si potrebbe passare a Nina Very Very Weak, ma da quel che suggeriscono i modelli sarà dura, benchè una minima possibilità rimanga. Comunque anche con El Nino, potrebbe andarci bene visto la bassa intensità dell'ENSO (+0.4-0.7 fascia più probabile), e quindi un anticiclone azzorriano non troppo invadente. Comunque il massimo sarebbe in caso di NAO-, dove la perturbazione atlantica andrebbe a finire verso quell'anomalia negativa a largo del Canada, dando la possibilità all'Azzorriano la posssibilità di elevarsi vicino al Polo/verso la Scandinavia (in condizione di AO-/SCAND+), poi il resto lo farebbero l'accoppiata QBO-/SF debole che garantirebbero una forte antizonalità con freddo dai Balcani. Comunqe tengo ancora una volta a dire che questa è solo una tendenza, e quindi la mia opinione va presa con le pinze.

sisi,poi con el Nino da noi è nevicato varie annate...;) comunque speriamo nella Nina,con un altro inverno pieno di neve!!!!:D

Minimal.
18-07-2012, 11:27
Attenzione però, per la Nina basta poco e si va in regime anticiclonico estremo (vedi inverno passato, Nina Weak eppure azzorriano a morire apparte soli 15 giorni in tutto l'inverno). Il Nino sarebbe buono, o anche Nada, perchè almeno c'è più possibilità di apertura dei flussi perturbati sia atlantici che artici, quindi speriamo in bene :)

gunrecoil
25-07-2012, 13:57
Salve a tutti!! Mi appassiono sempre all' analisi degli indici per cercare di scorgere una tendenza anche a inverno lontanissimo e mi permetto di spenderci due paroline anche io :D

Partiamo dall' ENSO, come è già stato accennato quest'anno sarà praticamente ininfluente http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images1/PDFcr_nino34SSTSea.gif

Se sarà nino sarà veramente debole e non deciderà di certo le sorti del nostro inverno, anzi come si è ben visto l'inverno scorso una fase prolungata di nina ha dato si forza all azzorriano che avrebbe dovuto fungere da blocco al flusso zonale, ma ha anche dato un'estrema quantità di energia al VP che ha continuato a girare come una trottola impazzita fino allo sblocco in stratosfera di fine gennaio che ha poi regalato i frutti che conosciamo bene... Detto questo l'altro indice su cui vorrei soffermarmi oggi è la PDO (Pacific Decadal Oscillation), per i profani è un indice che può essere positivo o negativo, ed è determinato (come per l'ENSO) da un'anomalia delle temperature superficiali dal pacifico, con l'unica differenza che l'anomalia è misurata all' altezza della west coast degli Stati Uniti.

http://wattsupwiththat.files.wordpress.com/2008/05/hadcrut-hp-pdo.jpg

Il suddetto indice ha un'oscillazione decennale (in media di 20-30 anni), siamo da poco entrati in fase negativa ed è prevista un'ulteriore negativizzazione. Quest' indice incide in modo determinante insieme alle ssta atlantiche sulla disposizione di eventuali anticicloni di blocco. Una PDO negativa favorirà sulla west coast americana (anomalia di temperatura negativa) livelli di pressione più bassi, in un'effetto a "onda" ossia sul nordamerica orientale sarà favorita la presenza di anticicloni, nel cuore dell' atlantico saranno favorite nuovamente le pressioni inferiori e sull' atlantico orientale/regione iberica saranno nuovamente favoriti livelli di pressione più elevati, favorendo creazione di anticicloni di blocco al flusso zonale atlantico ed eventuale creazione di pattern SCAND +. Tale indice è soltanto uno tra molti e non è utilizzabile per una previsione, ma può comunque fornire a grandi linee una tendenza a ciò che potrebbe regalare la stagione invernale 2012/2013. Invito inoltre i lettori interessati a seguire (quando e se verrà creata) la discussione sulla situazione stratosferica per l'inverno in arrivo, poichè l' ho trovata molto interessante per quanto riguarda i mesi invernali passati. Un saluto a tutti.
GR:)

danilo
28-07-2012, 12:51
Scusate visto che di termini tecnici non ci capisco nulla ,mi intendo soltanto di mangiare :):):) vorrei sapere gentilmente se quest'inverno ci sara'neve come febbraio 2012.grazie

Saleo
28-07-2012, 12:52
Scusate visto che di termini tecnici non ci capisco nulla ,mi intendo soltanto di mangiare :):):) vorrei sapere gentilmente se quest'inverno ci sara'neve come febbraio 2012.grazie
Difficile, eventi di quel tipo si verificano solo 1 volta ogni circa 30 anni. :)

Saleo
28-07-2012, 14:19
Ah, cmq tutti noi speriamo in un bis più ravvicinato :D Anche se per me fu molto meglio il Gennaio 2006 ;)

gunrecoil
28-07-2012, 14:46
Scusate visto che di termini tecnici non ci capisco nulla ,mi intendo soltanto di mangiare :):):) vorrei sapere gentilmente se quest'inverno ci sara'neve come febbraio 2012.grazie

Impossibile darti una risposta. Ti ricordo che siamo a fine LUGLIO, la previsione che stai chiedendo è a 6 mesi. Con un divario di sei mesi è azzardatissimo già tracciare una possibile tendenza e magari dire che l' inverno avrà mediamente temperature sottomedia o sopramedia, figurati se qualcuno può dirti se nevicherà come febbraio..

gunrecoil
28-07-2012, 17:57
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

Le tendenze prevedono ancora regime di Nada, motivo per cui chissà se poi non si degeneraranno le SST in zona negativa per assicurarci un nuovo episodio di La Nina? I giochi sono ancora aperti, staremo proprio a vedere ;)

Si nota dall' immagine di previsione delle SST l'effetto a "onda" che ho accennato nel post: sulla west coast permangano anomalie di temperature negative, sugli usa orientali positive in atlantico è stazionaria un' anomalia negativa notevole e sull atlantico orientale siano presenti per tutto il periodo anomalie positive. Ciò faciliterà le eventuali spinte meridiane dell' azzorriano ed è un buon segno per gli amanti del freddo.. ma per un inverno degno di questo nome non basta ancora...:rolleyes:

bufera91
28-07-2012, 18:12
nessuna nina il prossimo inverno..direi nino debole che faciliterà gli attacchi delle waves al vortice polare con tripolo da nao -(anomalie positive delle ssta in zona groenlandia e mar di kara quindi anche frequenti scand+)..sempre che la stratosfera stia buona..viste le anomalie che abbiamo avuto a maggio, dicembre sarebbe molto favorevole al nord italia(ricordo che le anomalie superficiali oceaniche di maggio corrispondono a quelle del dicembre successivo)

Dryas Recente
28-07-2012, 18:14
Gennaio 2006 fu stupendo, lo ricorderò per tutta la vita, era commovente vedere tutta quella neve, il 27 Gennaio 2006 fu APOTEOSI. Mi ricordo l'entusiasmo che avevo per la neve e i miei che erano incavolatissimi per i problemi della nevicata, e non si capacitavano del mio entusiasmo.
Ma chi non è nivofilo non può capire.......

bufera91
28-07-2012, 18:17
nessuna nina il prossimo inverno..direi nino debole che faciliterà gli attacchi delle waves al vortice polare con tripolo da nao -(anomalie positive delle ssta in zona groenlandia e mar di kara quindi anche frequenti scand+)..sempre che la stratosfera stia buona..viste le anomalie che abbiamo avuto a maggio, dicembre sarebbe molto favorevole al nord italia(ricordo che le anomalie superficiali oceaniche di maggio corrispondono a quelle del dicembre successivo)

Gennaio 2006 fu stupendo, lo ricorderò per tutta la vita, era commovente vedere tutta quella neve, il 27 Gennaio 2006 fu APOTEOSI. Mi ricordo l'entusiasmo che avevo per la neve e i miei che erano incavolatissimi per i problemi della nevicata, e non si capacitavano del mio entusiasmo.
Ma chi non è nivofilo non può capire.......

http://modeles.meteociel.fr/modeles/reana/2006/archives-2006-1-27-0-0.png
http://modeles.meteociel.fr/modeles/reana/2010/archives-2010-3-10-0-0.png

eee le gocce fredde da ovest regalano sempre soddisfazioni

franco feltre
28-07-2012, 19:50
è dura che si ripeti ma la speranza è l'ultima a morire.

Alexasroma2009
28-07-2012, 20:46
Il sole ci darà una grande mano! Comunque quest'anno voglio rodanazzo puro + mini contributo da est!

gunrecoil
30-07-2012, 02:09
nessuna nina il prossimo inverno..direi nino debole che faciliterà gli attacchi delle waves al vortice polare con tripolo da nao -(anomalie positive delle ssta in zona groenlandia e mar di kara quindi anche frequenti scand+)..sempre che la stratosfera stia buona..viste le anomalie che abbiamo avuto a maggio, dicembre sarebbe molto favorevole al nord italia(ricordo che le anomalie superficiali oceaniche di maggio corrispondono a quelle del dicembre successivo)

Sono d'accordissimo su tutto.. ssta buone per i blocchi anticiclonici e nino debole per abbassare la veemenza del vp.. la strato non credo sarà così brutta proprio per un rallentamento del vp troposferico rispetto all' anno passato.. gli effetti di tale rallentamento a mio avviso si vedranno anche in alto ;)

Lallina
30-07-2012, 09:45
Ecco ricomincia la lotta nord sud, est ovest...miii...

Lallina
30-07-2012, 09:47
Inverno 2012/2013 spettacolare per tutti, cominciate a guardarvi le uscite del nuovo modello CFS per l'inverno, si vedono isoterme pazzesche quasi ad ogni run.

ecco...hai detto bene per tutti...e spero che questo "per tutti" includa anche il nord est, visto che l'anno scorso ci siamo beccati solo un quantitativo di bora esagerato e manco un fiocco!!!
tze...

Minimal.
30-07-2012, 13:34
Hai ragione, ma non è per forza detto: io da buon freddofilo spero in un nuovo evento, almeno lungo le Adriatiche che se la situazione teleconnettiva che ipotizza Gunrecoil (mi complimento, analisi breve ed efficace :D) molto probabilmente verrebbero colpite pesantemente in condizioni di SF debole/ QBO-, ad ora anche esse previste per il prossimo inverno... Staremo a vedere, ma la situazione si prospetta molto buona :D

Minimal.
30-07-2012, 13:40
Hai perfettamente ragione, ma dimentichi una cosa soltanto, nel periodo da te sopracitato è avvenuto un cambiamento trentennale nell'index PDO, non possiamo esattamente valutarne le conseguenze e contando che è un indice che influisce direttamente sulle SSTA la faccenda si fa ancora più complessa

gunrecoil
30-07-2012, 17:53
Hai perfettamente ragione, ma dimentichi una cosa soltanto, nel periodo da te sopracitato è avvenuto un cambiamento trentennale nell'index PDO, non possiamo esattamente valutarne le conseguenze e contando che è un indice che influisce direttamente sulle SSTA la faccenda si fa ancora più complessa

Non ti seguo.. l'indice come da copione è rimasto in positivo nel trentennio 1970-2000 e dal 2000 ogni anno seppur lentamente tende sempre di più a negativizzarsi.. non capisco cosa ho dimenticato.. fatto sta che se il ciclo rimane trentennale dovremmo avere l'apice di negatività dell' indice circa intorno al 2015-2020 per poi risalire e iniziare un nuovo ciclo intorno al 2030.. ciò vuol dire che fin verso il 2030 avremo una PDO mediamente favorevole..

P.S. Sono contento che ti sia piaciuta l'analisi :)

Dryas Recente
30-07-2012, 18:17
Ad ora è impossibile prevedere aclunchè sull'inverno ma direi difficile anche per l'autunno. Io noto però una cosa: vi è la tendenza molto evidente delle depresisoni ad approfondirsi sulla Manica e ciò non è bene, vuol dire Hp da noi.

Jumper
30-07-2012, 18:36
Le tendenze sono inutili vista la distanza previsionale. E' come guardare una CFS a 3000 ore e dire pari pari ciò che succederà perchè ad oggi quella carta mostra quello scenario. Non si azzeccano tendenze a 1 settimana..figuriamoci a mesi di distanza :D

Minimal.
30-07-2012, 18:55
Non ti seguo.. l'indice come da copione è rimasto in positivo nel trentennio 1970-2000 e dal 2000 ogni anno seppur lentamente tende sempre di più a negativizzarsi.. non capisco cosa ho dimenticato.. fatto sta che se il ciclo rimane trentennale dovremmo avere l'apice di negatività dell' indice circa intorno al 2015-2020 per poi risalire e iniziare un nuovo ciclo intorno al 2030.. ciò vuol dire che fin verso il 2030 avremo una PDO mediamente favorevole..

P.S. Sono contento che ti sia piaciuta l'analisi :)
Tu non hai dimenticato nulla, tranquillo :) il mio commento era rivolto a Bufera, solo che mi son dimenticato di inserire la citazione, perdonatemi, comunque non voglio dire che Bufera non ha capito un ca**o come fan molti qui sul forum anche a sproposito, volevo solo dire che pensavo che con il recente cambio di bandiera dalla parte della PDO, con la forte RIDUZIONE della CdG, le SST è una cosa che è meglio osservare a tempo debito invece di fare previsioni, anche se l'osservazione di Bufera è corretta, non è detto che anche questa volta possa trovare applicazione, vista la difficilissima situazione teleconnettiva

bufera91
30-07-2012, 19:02
Sono d'accordissimo su tutto.. ssta buone per i blocchi anticiclonici e nino debole per abbassare la veemenza del vp.. la strato non credo sarà così brutta proprio per un rallentamento del vp troposferico rispetto all' anno passato.. gli effetti di tale rallentamento a mio avviso si vedranno anche in alto ;)

si rallentamento sicuro del vp rispetto all'anno passato(due anni di nina avevano ammazzato le waves lo scorso inverno facendo inca.zzare la strato che a "coolingzato")..vediamo se addirittura come ipotizza qualche fonte attendibile si potrebbe avere un warming a novembre(il contrario dell'anno scorso) con vp un po' a pezzi stile dicembre 2009(ma non così esagerato)...di certo un dicembre con nao- è quotato al 95% proprio perchè dicembre=maggio...è vero che a questa distanza sono chiacchiere ma già dire nao- con tripolo negativo è tanto..preparasi a bolla groenlandese con la 1040 hpa e rodanate in entrata dal golfo del leone..le ssta sono chiare..favorito il nord ovest quest'anno..configurazioni come il gennaio 2006 sono probabilissime con le ssta di maggio

p.s la teoria che le ssta di maggio sono uguali a quelle di dicembre è vera tanto quanto è vera la teoria di B&D sui 60 gg di ao+..sono teorie che si verificano nella stragrande maggioranza dei casi..poi vedendo anche gli ultimi anni(tranne lo scorso che abbiamo subito un cooling a novembre spezza gambe)si nota un vp sempre più debole all'inizio(novembre-dicembre) con ao e nao tendenti al negativo e poi ao e nao in ripresa da gennaio..mi pare sia questo il trend..infatti se andiamo a vedere il mese più nevoso al nord sarà sicuramente dicembre..al sud febbraio..ormai è scontato

bufera91
30-07-2012, 19:10
Ad ora è impossibile prevedere aclunchè sull'inverno ma direi difficile anche per l'autunno. Io noto però una cosa: vi è la tendenza molto evidente delle depresisoni ad approfondirsi sulla Manica e ciò non è bene, vuol dire Hp da noi.

le depressioni in autunno sfonderanno il golfo del leone/spagna con blocchi a est e alluvioni sul nord in particolare ovest(e ci gioco subito quello che vuoi)...le ssta sono chiarissime..

bufera91
30-07-2012, 19:11
si rallentamento sicuro del vp rispetto all'anno passato(due anni di nina avevano ammazzato le waves lo scorso inverno facendo inca.zzare la strato che a "coolingzato")..vediamo se addirittura come ipotizza qualche fonte attendibile si potrebbe avere un warming a novembre(il contrario dell'anno scorso) con vp un po' a pezzi stile dicembre 2009(ma non così esagerato)...di certo un dicembre con nao- è quotato al 95% proprio perchè dicembre=maggio...è vero che a questa distanza sono chiacchiere ma già dire nao- con tripolo negativo è tanto..preparasi a bolla groenlandese con la 1040 hpa e rodanate in entrata dal golfo del leone..le ssta sono chiare..favorito il nord ovest quest'anno..configurazioni come il gennaio 2006 sono probabilissime con le ssta di maggio

p.s la teoria che le ssta di maggio sono uguali a quelle di dicembre è vera tanto quanto è vera la teoria di B&D sui 60 gg di ao+..sono teorie che si verificano nella stragrande maggioranza dei casi..poi vedendo anche gli ultimi anni(tranne lo scorso che abbiamo subito un cooling a novembre spezza gambe)si nota un vp sempre più debole all'inizio(novembre-dicembre) con ao e nao tendenti al negativo e poi ao e nao in ripresa da gennaio..mi pare sia questo il trend..infatti se andiamo a vedere il mese più nevoso al nord sarà sicuramente dicembre..al sud febbraio..ormai è scontato

le depressioni in autunno sfonderanno il golfo del leone/spagna con blocchi a est e alluvioni sul nord in particolare ovest(e ci gioco subito quello che vuoi)...le ssta sono chiarissime..

esempio tanto per capirci..
http://modeles.meteociel.fr/modeles/cfs/run1m/cfs-0-1032.png?00

gunrecoil
31-07-2012, 00:25
In ultima analisi.. si son toccati tanti argomenti e si è parlato a lungo di una gran varietà di indici.. Si può affermare in conclusione che, seppur la distanza temporale non ci permetta ancora di tracciare un'effettiva tendenza, tanti importanti tasselli per l'inverno che verrà sono messi al posto giusto (QBO-, PDO-, disposizione prevista delle SSTA, ENSO debolmente positivo etc.) Questo ripeto non garantisce che la stagione invernale sarà foriera di freddo e neve per le nostre regioni, ma perlomeno la partenza della stagione questa volta è in discesa.
Sperando che (come si dice) il buongiorno si veda dal mattino, concludo.
P.s. Grazie a snow e bufera per i loro interventi puntuali e che leggo sempre con piacere. :D

Lucerasnow
31-07-2012, 09:26
Quindi riassumendo prima parte invernale pro centro-nord con freddo in entrata dalla valle del rodano e sciroccate al sud ma nella seconda parte invernale il centro-sud adriatico potrebbe avere qualche possibilità in più?

Minimal.
31-07-2012, 14:17
Si, special modo a partire da Dicembre-Gennaio in poi saranno favorite Adriatiche con SPERO ritorno dell'innominabile

Minimal.
31-07-2012, 14:31
Chiaro come l'acqua che le SST sono propense a favorire una condizione di SCAND+

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

gunrecoil
31-07-2012, 15:15
Chiaro come l'acqua che le SST sono propense a favorire una condizione di SCAND+

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

Già! con delle SST così frequenti configurazioni di scand+ sono molto probabili.. se a uno scand+ poi ci associamo li a 150 km a est un tranquillo anticiclone termico russo siberiano.. non farebbe schifo schifo =P

Minimal.
31-07-2012, 17:35
Proprio per nulla farebbe schifo :D, poi probabilmente visto la debolezza del VP la Siberia potrebbe ricevere un innevamento precoce con maggior espansione dell'Orso quest'anno grazie a precoce Russian Cooling... E' solo una teoria ma staremo a vedere

gunrecoil
05-08-2012, 19:34
Proprio per nulla farebbe schifo :D, poi probabilmente visto la debolezza del VP la Siberia potrebbe ricevere un innevamento precoce con maggior espansione dell'Orso quest'anno grazie a precoce Russian Cooling... E' solo una teoria ma staremo a vedere

Con un vp debole inoltre è più facile che esso riceva attacchi dalle waves. Ne conseguirebbe la possibilità di una destabilizzazione della parte troposferica (fino a 500 hpa) del vortice polare che potrebbe poi ripercuotersi sulla stratosfera in un possibile effetto ping-pong incrementale in caso di attacchi ripetuti da parte delle waves.. è solo una possibilità tra molte ma questa discussione da quanto vedo ammette ed esige ipotesi! :D

Minimal.
05-08-2012, 21:25
Con un vp debole inoltre è più facile che esso riceva attacchi dalle waves. Ne conseguirebbe la possibilità di una destabilizzazione della parte troposferica (fino a 500 hpa) del vortice polare che potrebbe poi ripercuotersi sulla stratosfera in un possibile effetto ping-pong incrementale in caso di attacchi ripetuti da parte delle waves.. è solo una possibilità tra molte ma questa discussione da quanto vedo ammette ed esige ipotesi! :D
Complimenti, vedo che te ne intendi molto e di persone così competenti sul forum fa sempre piacere vederne :) Comunque si, soprattutto con la QBO- che favorirebbe affondi del VP in direzione NE-SW con possibili EUL causa cAK o cPK, precludendo l'azione atlantica per richiamo dell'Azzorriano da un come si è già detto molto probabile SCAND+ e NAO-, che farebbe si che il sistema bassopressorio atlantico si andrebbe a posizionare a largo del Nord Atlantico vistosi la presenza di una profonda anomalia negativa a largo del Canada. Spero solo che il SF almeno nella prima parte del semsetre freddo rimanga con valori <110 per favorire l'accoppiata QBO-/SF debole, anche se poi i valori di QBO specialmente a 50 hPa si dovrebbero ristabilizzare sulla neutro-positività, in concomitanza con la vicinanza del massimo del C24, che comunque non dovrebbe presentare attività elettromagnetica particolarmente forte, configurazione ideale per continuare ad apportare discese fredde sulla Mittle Europa

gunrecoil
06-08-2012, 03:30
Complimenti, vedo che te ne intendi molto e di persone così competenti sul forum fa sempre piacere vederne :) Comunque si, soprattutto con la QBO- che favorirebbe affondi del VP in direzione NE-SW con possibili EUL causa cAK o cPK, precludendo l'azione atlantica per richiamo dell'Azzorriano da un come si è già detto molto probabile SCAND+ e NAO-, che farebbe si che il sistema bassopressorio atlantico si andrebbe a posizionare a largo del Nord Atlantico vistosi la presenza di una profonda anomalia negativa a largo del Canada. Spero solo che il SF almeno nella prima parte del semsetre freddo rimanga con valori <110 per favorire l'accoppiata QBO-/SF debole, anche se poi i valori di QBO specialmente a 50 hPa si dovrebbero ristabilizzare sulla neutro-positività, in concomitanza con la vicinanza del massimo del C24, che comunque non dovrebbe presentare attività elettromagnetica particolarmente forte, configurazione ideale per continuare ad apportare discese fredde sulla Mittle Europa

Ti ringrazio.. anche a me fa piacere trovare un'altra persona ben preparata con cui formulare ipotesi e dibattere di argomenti a mio avviso molto più interessanti e intriganti rispetto a una discussione del tipo "che tempo farà domani?". Sono comunque d'accordo sulla tua analisi anche se mi permetto di aggiungere che la NAO- fa anche un po' di timore, visto che in questa condizione si possono generare in atlantico depressioni imponenti che potrebbero essere in grado di piallare l'azzorriano sui paralleli (poichè in NAO- vi sono scarsi attacchi tra depressione islandese e azzorriano, e scarsi attacchi significano approfondimento di una depressione in maniera completamente indisturbata). Certo con un vp più debole è più difficile che accada ma mette apprensione la possibilità che un canadese troppo cocciuto assieme alla depressione islandese riesca a rovinare la stagione, in particolar modo pensando alla PDO- che tenderà a far traslare non poco il nocciolo del VP canadese in direzione dell' islanda... Sono anche d'accordo sul SF che effettivamente rimane una delle poche vere incognite dell' inverno, vista la fase clou della QBO farebbe alterare non poco i freddofili se un paio di sbuffi in più dalla nostra stella mandassero a monte tutte le carte che abbiamo da giocarci...

snowland74
06-08-2012, 08:14
Ragazzi ciò su cui bisogna puntare e contare, è l'imprevedibile, mi spiego: quanto di noi avrebbero scommesso 1centesimo che dopo la botta del dicembre 2010, si sarebbe per esempio, vista la neve con manto apprezzabile a Roma centro? quanti di voi avrebbero scommesso che dopo due anni circa(Dicembre 2010/febbraio 2012) si sarebbero viste vagonate di neve così copiose al c.nord e c.sud con localmente record termici negativi e di accumulo polverizzati? E per concludere: quanti di noi avrebbero scommesso 1 centesimo sull'estate e la persistente configurazione barica infernale che stiamo vivendo(con la contrapposta situazione del n.europa)?
Dunque la cosa da sperare in primis, è "l'incalcolabile", l'estremizzazione dei fenomeni, la concetrazione dei fenomeni precipitativi nell'arco di pochi gg...può essere pericoloso è vero, ma a mio avviso questo è il trend cliamatico nuovo che ci traghetterà nn si sa dove(e questo davvero nn lo sa nessuno)...!

Jumper
06-08-2012, 08:25
http://images3.wikia.nocookie.net/__cb20110326101336/nonciclopedia/images/b/b4/Facepalm2.gif

Dufff
06-08-2012, 08:28
è interessante cmq leggere le varie ipotesi
e cmq si..è molto meglio leggere questi 3d piuttoche : che tempo farà domani??:D

per quanto riguarda il sole..tranquilli.. emisfero nord ormai ha raggiunto l'apice..il sud puo dire ancora qualcosina..credo che ci sarà di nuovo un abbassamento di attività in settembre ottobre..
dopo...non si sa ancora:p

voi pensate davvero che il sole influisca cosi tanto a breve termine la troposfera??

snowland74
06-08-2012, 09:33
nn c'è solo il sole, ma anche gli oceani e nn solo...nessuno sa i tempi precisi e semmai ce ne siano, di reazione...!

Dufff
06-08-2012, 09:39
nn c'è solo il sole, ma anche gli oceani e nn solo...nessuno sa i tempi precisi e semmai ce ne siano, di reazione...!

concordo
x quello storgo un po il naso quando leggo che: con il sole debole..ecc ecc...

gunrecoil
06-08-2012, 10:27
queste previsioni fanno il paio con chi affermava che l'estate 2012 sarebbe stata fresca e piovosa mi ricordo bene, dette anche da utenti qualificati almeno come numero di post

Queste come è stato scritto e riscritto sono TENDENZE e non previsioni e ti spiego la differenza PREVISIONE: oggi è bello e dopodomani piove. TENDENZA: Secondo questi indici nel periodo di tempo x ha maggior probabilità di prevalere una circolazione mediamente così impostata: y.
Se non ti interessano le nostre TENDENZE perchè scrivere messaggi inutili? Cambia thread e trova qualcosa di più adatto a te..

nn c'è solo il sole, ma anche gli oceani e nn solo...nessuno sa i tempi precisi e semmai ce ne siano, di reazione...!

Certo!!! Non basta l'attività solare per decidere una stagione ma ovviamente è uno dei fattori da prendere in considerazione per questo tipo di ipotesi. L'ho denominato "unica vera incognita" semplicemente perchè è il fattore più imprevedibile rispetto a tutti gli altri considerabili. :rolleyes:

Minimal.
06-08-2012, 11:14
Complimenti, concordo appieno sulla tua ipotesi riguardo la NAO-, anche se viste le previsioni delle SSTA si vedono anomalie positive in quella zona sin verso la Scandinavia, motivo per cui se le ipotetiche perturbazioni coincidessero con una MJO in fase propensa alla discesa di aria Artica sul Mediterraneo, visto il VP debole, potremmo anche presumere una considerevole discesa fredda anche con un minimo SW, poi ovviamente starebbe alla Wawe 1 (Auletinico) insieme alla Wawe 3 gonfiarsi per spezzare la 1° armonica e far precipitare una parte del VP sulla West Coast e l'altra parte proprio sulla Mittle Europa o sui Balcani. Situazione che comunque staremo a guardare, ad ora sappiamo solo che le SSTA previste sono quelle e che sia la QBO che il Solar Flux sono ad un minimo quasi record

P.S. per la depressione islandese CREDO che il VP comunque sarà forzato dalla posizione delle sopracitate SST a distendersi lungo i meridiani forse fino a lambire l'America, nella zona vicino l'Islanda le SST sono neutre, ok la NAO, ma in questo caso più negativa è più ci fa comodo perchè protenderebbe a far sprofondare ulteriormente la sempre ipotetica colata con un minimo non troppo rilevante al massimo :D

Minimal.
06-08-2012, 11:23
Ragazzi ciò su cui bisogna puntare e contare, è l'imprevedibile, mi spiego: quanto di noi avrebbero scommesso 1centesimo che dopo la botta del dicembre 2010, si sarebbe per esempio, vista la neve con manto apprezzabile a Roma centro? quanti di voi avrebbero scommesso che dopo due anni circa(Dicembre 2010/febbraio 2012) si sarebbero viste vagonate di neve così copiose al c.nord e c.sud con localmente record termici negativi e di accumulo polverizzati? E per concludere: quanti di noi avrebbero scommesso 1 centesimo sull'estate e la persistente configurazione barica infernale che stiamo vivendo(con la contrapposta situazione del n.europa)?
Dunque la cosa da sperare in primis, è "l'incalcolabile", l'estremizzazione dei fenomeni, la concetrazione dei fenomeni precipitativi nell'arco di pochi gg...può essere pericoloso è vero, ma a mio avviso questo è il trend cliamatico nuovo che ci traghetterà nn si sa dove(e questo davvero nn lo sa nessuno)...!
Ti do perfettamente ragione sul fronte filosofico, io sono un grande freddofilo e sognatore soprattutto, quindi spero sempre nell'imprevedibile anche quando la situazione non fa intravedere nulla di buono. Purtroppo però la meteorologia è una scienza, quindi bisogna osservare la situazione con rigore scientifico, se poi è un'osservazione errata ben venga, ma almeno ho valutato la situazione secondo determinati critieri e modelli previsionali che si basano su algoritimi, per cui nella scienza è sempre meglio non mettere nulla di personale :). Con questo però non ti sto criticando, anzi, io sono il primo che se ci sono 40°C fa le teorie più assurde per avere la minima speranza, però un conto è essere COLD (parlo di lui sempre con rispetto, e spero sempre che abbia ragione, anche se non mi si può parlare di prefrontali col JS sempre dietro l'angolo), un conto è osservare la situazione in base a dati reali

snowland74
06-08-2012, 11:30
Ti do perfettamente ragione sul fronte filosofico, io sono un grande freddofilo e sognatore soprattutto, quindi spero sempre nell'imprevedibile anche quando la situazione non fa intravedere nulla di buono. Purtroppo però la meteorologia è una scienza, quindi bisogna osservare la situazione con rigore scientifico, se poi è un'osservazione errata ben venga, ma almeno ho valutato la situazione secondo determinati critieri e modelli previsionali che si basano su algoritimi, per cui nella scienza è sempre meglio non mettere nulla di personale :). Con questo però non ti sto criticando, anzi, io sono il primo che se ci sono 40°C fa le teorie più assurde per avere la minima speranza, però un conto è essere COLD (parlo di lui sempre con rispetto, e spero sempre che abbia ragione, anche se non mi si può parlare di prefrontali col JS sempre dietro l'angolo), un conto è osservare la situazione in base a dati reali

Il problema, caro snow, è proprio il fatto che riguarda la bassa attendibilità che abbiamo per le proiezioni(nn previsioni), stagionali...il marfgine di imprevedibilità è troppo alto idem quello d'errore..nn abbiamo sufficienti capacità(chissà se mai l'avremo), per essere tanto lungimiranti a lunga scadenza...ma da ciò che personalmente osservo(e la mia è più una speranza che una diagnosi, sia chiaro, ma una certa attinenza con la realtà c'è), è proprio quello che scrivo nel mio intervento da te quotato ! :)

Minimal.
06-08-2012, 11:37
Esatto :D Ma infatti ti do ragione, in poche parole ciò che voglio dire, è che se tu vai da un comitato scientifico e gli dici "Quest'inverno temperature sempre sotto i -10°C" loro ti risponderanno: "impossibile, modellistica conferma una fase calda blablablabla...". Che poi magari la tua intuizione, il tuo sentore, o la tua speranza fosse corretta nessuno lo mette in dubbio, anzi, solo che visto che qui sul forum ci si prende a parole per molto meno cerco di essere il più neutro e scientifico possibile :D Comunque complimenti, ho apprezzato il tuo intervento in quanto molto veritiero :)

snowland74
06-08-2012, 11:41
Esatto :D Ma infatti ti do ragione, in poche parole ciò che voglio dire, è che se tu vai da un comitato scientifico e gli dici "Quest'inverno temperature sempre sotto i -10°C" loro ti risponderanno: "impossibile, modellistica conferma una fase calda blablablabla...". Che poi magari la tua intuizione, il tuo sentore, o la tua speranza fosse corretta nessuno lo mette in dubbio, anzi, solo che visto che qui sul forum ci si prende a parole per molto meno cerco di essere il più neutro e scientifico possibile :D Comunque complimenti, ho apprezzato il tuo intervento in quanto molto veritiero :)

Grazie Snow, contraccambio...ma il fatto è che io poi al suddetto comitato proporrei una "scommessa" simbolica...e stai certo che 7 su 10 vincerei io(aldilà dei -10 o altro)...io osservo la natura, loro le matrici messe da loro sui Pc, che nn sono altro che simulazioni distaccate su proiezioni-nn previsioni bada bene, proiezioni spessissimo dimostratesi inattendibili..!:cowboy:;)

snowforever
06-08-2012, 12:01
Volendo osare molto, credo sarebbe abbastanza opportuno porre attenzione al NINO piuttosto "scatenato" nei settori 3 e 3.4, anche in prospettiva, specie stante l'evoluzione dei modelli previsionali, nonchè in quello forse ai freddofili mediterranei più caro 1+2. ENSO+ dai valori che potrebbero permanere di tipo moderate anche per il prosieguo autunnale se non persino oltre. I quali combinati assieme alle anomalie estremamente positive tra Canada orientale, Labrador e Terranova attuali e verosimilmente anche in prospettiva non poi cosi agevolmente modificabili almeno a medio-lungo termine, fors'anche un paio di mesi, od almeno non troppo apprezzabilmente.Associati ad un contesto di anomalie sul medio atlantico a 45-50° latitudine nord neutro-negative o debolmente negative, con possibile ma comunque affatto scontato NAO autunnale e forse per l'inizio invernale neutro-negativo. Potrebbe proporre per il periodo compreso tra l'autunno inoltrato, fine ottobre-novembre e gennaio un clima forse non particolarmente rigido, valori leggermente, se non localmente anche moderatamente superiori alla norma. Con caratteristiche meteoclimatiche complessivamente uggioso e mite, per quanto verosimilmente abbastanza piovoso, pur con l'incognita azorriano medio-basso in simil pattern ZON/ATH schiacciato specie per la fine dell'autunno-inizio inverno. Pertanto, forse inizialmente non troppo invadente, con cadute del Getto magari da NNO verso ESE (parziali Rodanate strette?!) più attive sul Mediterraneo centro-orientale o parzialmente occidentale.

Evoluzione autunnale ed invernale ad oggi, comunque ancora piuttosto complessa e sinceramente forse non poi cosi esaltante per i veri freddofili e nivofili, almeno delle zone pianeggianti (Centro-Sud tirreniche?!) e delle basse latitudini mediterranee, anche se naturalmente più che mai da seguire sino a fine settembre-metà ottobre.

snowland74
06-08-2012, 12:05
Ripeto, questa tua analisi aderente a ciò che ci dicono oggi i vari modelli da proiezioni stagionali, sono a mio avviso e dati alla mano scarsamente attendibili...se andiamo a fare verifiche dopo una stagione(specie invernale), vediamo le maxitoppate su macroscala nei vari anni....la Natura fa sempre ciò che vuole, e meglio di previsioni(sufficientemente attendibili) a 3gg nn sappiamo fare ad oggi!

Minimal.
06-08-2012, 12:34
Innanzitutto grazie per aver scritto snow :) In secondo luogo, condivido la tua analisi dell'ENSO, eppure, in alcuni anni anche le Adriatiche hanno avuto forti episodi nevosi con colate in direzione NE-SW, per cui mi sono posto molte domande e sono arrivato ad una teoria molto inverosimile ma che comunque è l'unica che con la mia scarsa conoscenza sia riuscito a darmi. Cosa sappiamo sul metodo di valutazione dell'ENSO? Da quel che ho capito, si valuta in base alla media delle diverse anomalie superficiali presenti nelle diverse zone dell'oceano. Ebbene, ho deciso che invece di seguire la situazione in base allo schema "Nino-> nulla, Nina -> Buran", come fan molti, voglio monitorarla in base al singolo posizionamento previsto da CFS delle diverse anomalie sul Nord Atlantico. Ora, come vistosi nella mappa alcune pagine addietro, le anomalie, in caso di NAO neutro-negativa come tu giustamente dici, sembra che tenderebbero a "richiamare" (passatemi il termine) eventuali figure bassopressorie a largo dell'America Settentrionale, con spazio per un eventuale sviluppo dell' HP azzorriano, che sempre in base alle anomalie, sembrerebbe sempre EVENTUALMENTE propendersi verso la Scandinavia, favorendo un ipotetico pattern SCAND+. Ora, sempre se le condizioni sopra si avverassero, avremmo a che fare in 9 casi su 10 con un blocking delle perturbazioni atlantiche con 2 possibilità per l'Europa: Azzorriano troppo esteso con conseguente periodo mite e senza precipitazioni o correnti artiche del tipo cAK o cPK, specialmene in caso di QBO- che spingerebbero la parte stratosferica del VP verso il Mediterraneo in caso di accoppiata al Solar Flux debole, come già detto. Inoltre per il ramo atlantico del VP bisogna tener conto della Wawe 1 che potrebbe essere particolarmente opprimente al polo senza la possibilità di dare sviluppo a grandi moti. Cose comunque che si avranno modo di verificare solo nel momento in cui avverranno, fino ad allora si può anche dire che l'intero VP si sposterà sull'Iberia, evento che avrebbe la stessa possibilità della mia o di qualsiasi altra teoria

Minimal.
06-08-2012, 12:36
Ripeto, questa tua analisi aderente a ciò che ci dicono oggi i vari modelli da proiezioni stagionali, sono a mio avviso e dati alla mano scarsamente attendibili...se andiamo a fare verifiche dopo una stagione(specie invernale), vediamo le maxitoppate su macroscala nei vari anni....la Natura fa sempre ciò che vuole, e meglio di previsioni(sufficientemente attendibili) a 3gg nn sappiamo fare ad oggi!
Su questo hai assolutamente ragione al 100% eh, in genere i modelli sbagliano sempre. Purtroppo però sono le uniche nostre fonti, è ciò che voglio dire :)

gunrecoil
07-08-2012, 02:33
Innanzitutto grazie per aver scritto snow :) In secondo luogo, condivido la tua analisi dell'ENSO, eppure, in alcuni anni anche le Adriatiche hanno avuto forti episodi nevosi con colate in direzione NE-SW, per cui mi sono posto molte domande e sono arrivato ad una teoria molto inverosimile ma che comunque è l'unica che con la mia scarsa conoscenza sia riuscito a darmi. Cosa sappiamo sul metodo di valutazione dell'ENSO? Da quel che ho capito, si valuta in base alla media delle diverse anomalie superficiali presenti nelle diverse zone dell'oceano. Ebbene, ho deciso che invece di seguire la situazione in base allo schema "Nino-> nulla, Nina -> Buran", come fan molti, voglio monitorarla in base al singolo posizionamento previsto da CFS delle diverse anomalie sul Nord Atlantico. Ora, come vistosi nella mappa alcune pagine addietro, le anomalie, in caso di NAO neutro-negativa come tu giustamente dici, sembra che tenderebbero a "richiamare" (passatemi il termine) eventuali figure bassopressorie a largo dell'America Settentrionale, con spazio per un eventuale sviluppo dell' HP azzorriano, che sempre in base alle anomalie, sembrerebbe sempre EVENTUALMENTE propendersi verso la Scandinavia, favorendo un ipotetico pattern SCAND+. Ora, sempre se le condizioni sopra si avverassero, avremmo a che fare in 9 casi su 10 con un blocking delle perturbazioni atlantiche con 2 possibilità per l'Europa: Azzorriano troppo esteso con conseguente periodo mite e senza precipitazioni o correnti artiche del tipo cAK o cPK, specialmene in caso di QBO- che spingerebbero la parte stratosferica del VP verso il Mediterraneo in caso di accoppiata al Solar Flux debole, come già detto. Inoltre per il ramo atlantico del VP bisogna tener conto della Wawe 1 che potrebbe essere particolarmente opprimente al polo senza la possibilità di dare sviluppo a grandi moti. Cose comunque che si avranno modo di verificare solo nel momento in cui avverranno, fino ad allora si può anche dire che l'intero VP si sposterà sull'Iberia, evento che avrebbe la stessa possibilità della mia o di qualsiasi altra teoria

D'accordissimo snow! Unica correzione.. come ne ho già ampiamente parlato l'anomalia negativa sull'america settentrionale non rientra nel campo dell' ENSO bensì in quello della PDO e tale anomalia dovrebbe mantenersi mediamente tale per i prossimi 20-25 anni. L'ENSO è invece calcolato prevedendo le anomalie di temperatura delle acque superficiali del pacifico centro-meridionale. Trattandosi di un'area molto vasta si tende spesso a specificare, parlando di Nino o Nina se è "West o East based" i quali portano talvolta a dinamiche atmosferiche molto differenti.

Minimal.
07-08-2012, 07:57
Giustissimo, mi sono perso in un biccher d'acqua (superficiale) ehehehe, comunque grazie mille :)

Minimal.
11-08-2012, 22:26
Quest'anno ci sarà El Nino, che normalmente causa un surplus di temperature per invadenza anticiclonica sul Mediterraneo, per cui non bisogna aspettarsi quasi nulla, le precipitazioni teoricamente saranno prevalentemente al Nord con clima umido e non particolarmente freddo. Ora la notizia buona: molto probabilmente sarà un Nino Modoki, totalmente nuovo (dal giapponese Modoki-> diverso), di cui non si conosce esattamente il comportamento, per cui tutte le carte tornano in tavola, bisognerà studiare gli altri index e soffermarsi all'ultimo su questo fantastico Nino, che sembra avere effetti molto similari a quelli della Nina (simile distribuzione delle anomalie SSTA, formazione di uragani nelle stesse zone, ecc..). Che sia un buon segno? Speriamo di si :D

manu89
12-08-2012, 01:21
con la nina l'inverno ha fatto comunque schifo, col nino magari qualcosa cambierà :p

Vavoldy
12-08-2012, 08:42
Ripeto, questa tua analisi aderente a ciò che ci dicono oggi i vari modelli da proiezioni stagionali, sono a mio avviso e dati alla mano scarsamente attendibili...se andiamo a fare verifiche dopo una stagione(specie invernale), vediamo le maxitoppate su macroscala nei vari anni....la Natura fa sempre ciò che vuole, e meglio di previsioni(sufficientemente attendibili) a 3gg nn sappiamo fare ad oggi!

Analisi che non valgono nulla, quelle di snowfever, perché basate (tra l'altro) su presupposti di pura fantasia, queste le ultime tendenze NOAA (8 agosto) che tra l'altro si mantengono conformi a quelle precedentemente emesse.

http://www.bom.gov.au/climate/ahead/ENSO-summary.shtml

maurino
12-08-2012, 08:45
beh si sa che il modoki, indebolisce il monsone nella parte dell' atlantico con abbassamento dell' ITCZ ed Hp meno ingombranti nel mediterraneo.Ma al momento le proiezioni danno un NINO debole e, questo è un bene dato che così non avrebbe nessuna influenza sul nostro inverno

Vavoldy
12-08-2012, 08:49
beh si sa che il modoki, indebolisce il monsone nella parte dell' atlantico con abbassamento dell' ITCZ ed Hp meno ingombranti nel mediterraneo.Ma al momento le proiezioni danno un NINO debole e, questo è un bene dato che così non avrebbe nessuna influenza sul nostro inverno

Le proiezioni invernali in maggioranza propendono addirittura per un enso quasi neutra, quella che è di moda chiamare "nada", in caso di eventuale "nino" (enso+) non ha senso nemmeno ipotizzare in quale comparto si concentreranno maggiormente le anomalie, perché è davvero troppo presto...

Gabriele169
12-08-2012, 08:51
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images3/euT2mMon.gif

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images3/euPrecMon.gif

Vavoldy
12-08-2012, 08:55
CFS vs2 all'aggiornamento precedente segnalava anomalie positive sparse su sud-Francia, Italia e Balcani di circa 2°C a dicembre e di 1-2°C a gennaio 2013, ora le annulla. Questo modello stagionale è una delusione totale, ha deluso (per le sue scarse performance, soprattutto in sede nordamericana) la stessa NOAA, che infatti ha deciso di prolungarne la fase di sperimentazione, mantenendo ufficiale il vecchio modello per tutto il 2012...

Gabriele169
12-08-2012, 09:01
CFS vs2 all'aggiornamento precedente segnalava anomalie positive sparse su sud-Francia, Italia e Balcani di circa 2°C a dicembre e di 1-2°C a gennaio 2013, ora le annulla. Questo modello stagionale è una delusione totale, ha deluso (per le sue scarse performance, soprattutto in sede nordamericana) la stessa NOAA, che infatti ha deciso di prolungarne la fase di sperimentazione, mantenendo ufficiale il vecchio modello per tutto il 2012...

infatti,un po' troppo ballerino...mha...

Minimal.
12-08-2012, 09:41
CFS vs2 all'aggiornamento precedente segnalava anomalie positive sparse su sud-Francia, Italia e Balcani di circa 2°C a dicembre e di 1-2°C a gennaio 2013, ora le annulla. Questo modello stagionale è una delusione totale, ha deluso (per le sue scarse performance, soprattutto in sede nordamericana) la stessa NOAA, che infatti ha deciso di prolungarne la fase di sperimentazione, mantenendo ufficiale il vecchio modello per tutto il 2012...
Al contrario dell'uno che è quasi 2 mesi che conferma le stesse anomalie

snowland74
12-08-2012, 10:14
Su questo hai assolutamente ragione al 100% eh, in genere i modelli sbagliano sempre. Purtroppo però sono le uniche nostre fonti, è ciò che voglio dire :)

E rispetto chi come te pacatamente le analizza...ma io amo basarmi più su ciò che ho appreso e che mi ha insegnato nei pur pochi ma preziosi miei decenni di osservazione, Madre Natura...devo dre che ad oggi è relativamente criptica(visto anche il "salto temporale", ma scorgo un malcelato "freddo ghigno" sul suo volto... ha algide sorprese per noi nei prox mesi?!? :D:scaramanzia:

P.S: L'anno scorso nascose molto bene a tutti, il regalone di Febbraio...

franco feltre
12-08-2012, 10:29
penso che sia ancora presto per fare previsioni , anche se è bello vedere quello che la gente pensa succeda, io sbilanciandomi, non penso che torni il Buran dell'anno passato ,ma molta piu neve almeno dalle mie parti si questo lo credo con certezza.

Gabriele169
12-08-2012, 10:35
parlando di nord ovest,specialmente in liguria.
si poteva benissimo avere un'inverno molto buono almeno per quanto concerne la neve.(parlo dello scorso)
avevamo un gran freddo e cuscino alle spalle,mai sfruttato causa chiusura dell'atlantico,e purtroppo mai entrate dal rodano per formare una bella gl.
in liguria per vedere la neve e parlo specialmente di ge e sv ci serve l'atlantico con belle nevicate da tramontana scura.
vediamo cosa ci regalerà l'inverno.

..e quando si é visto l'atlantico abbiamo tutti purtroppo cosa ha portato,alluvioni...

Gabriele169
12-08-2012, 10:41
facendo poi un conto delle possibilità di eventi,posso notare che l'ultima bella nevicata qui c'é stata il gennaio 2009,poi a gennaio 2006(2 giorni consegutivi) marzo 2005,ancora prima a gennaio 2001 e prima ancora capodanno 96-97,e ancora prima nell'inverno 90-91.
parlo di quelle con accumolo importante anche sulla costa.
quindi se vogliamo seguire una tendenza diciamo da calendario potrebbe e qui mi tocco essere un'inverno dove si potrebbe avere una bella nevicata o magari due.:D

parlo così senza nesso scientifico e meteorologico....solo la legge dei numeri...;)

Nevepuglia
12-08-2012, 11:08
facendo poi un conto delle possibilità di eventi,posso notare che l'ultima bella nevicata qui c'é stata il gennaio 2009,poi a gennaio 2006(2 giorni consegutivi) marzo 2005,ancora prima a gennaio 2001 e prima ancora capodanno 96-97,e ancora prima nell'inverno 90-91.
parlo di quelle con accumolo importante anche sulla costa.
quindi se vogliamo seguire una tendenza diciamo da calendario potrebbe e qui mi tocco essere un'inverno dove si potrebbe avere una bella nevicata o magari due.:D

parlo così senza nesso scientifico e meteorologico....solo la legge dei numeri...;)

per la legge dei numeri il 2012 doveva essere un anno da ricordare e non ho visto niente :matto: visto che ogni tre anni si hanno nevicate importanti e l'ultima risaliva al febbraio 2009...però il 2012 non è ancora finito :D

snowland74
12-08-2012, 11:17
per la legge dei numeri il 2012 doveva essere un anno da ricordare e non ho visto niente :matto: visto che ogni tre anni si hanno nevicate importanti e l'ultima risaliva al febbraio 2009...però il 2012 non è ancora finito :D

e per molti lo è stato...ma saprai che è molto difficile che vengano accontentati tutti all'unisono da nord a sud e da est ad ovest...toccherà anche a te, nn credo aspettari molto!:riso:

Gabriele169
12-08-2012, 11:34
per la legge dei numeri il 2012 doveva essere un anno da ricordare e non ho visto niente :matto: visto che ogni tre anni si hanno nevicate importanti e l'ultima risaliva al febbraio 2009...però il 2012 non è ancora finito :D

piu' o meno qui ogni 3-4 anni arriva un buon evento....comi dici te il 2012 non é finito...ma c'é inizio 2013....visto che qui come detto l'ultima nel gennaio 2009 con acc. importanti....ci siamo dentro,almeno incorciamo le dita.

snowforever
12-08-2012, 11:48
Ribadendo di non essere un esperto, di avere ancora molto-moltissimo da imparare di poter aver anche detto delle sciocchezze in passato e forse non solo, pur con la grande disponibilità a voler cercare di impare, non da persone saccenti ma da persone che attraverso le loro conoscenze ed esperienza acquisita negli anni, con studi e tanta, tanta passione...

Riterrei ad oggi affatto inverosimile, non poter escludere del tutto un NINO slow-moderate, con incognite più o meno concrete per la fase invernale, la quale parrebbe per me e mi pare peraltro di aver cosi compreso anche da parte di altri utenti non mostrare ad oggi almeno segnali cosi chiari riguardo a possibili evoluzioni meteocircolatorie e climatiche in prospettiva invernale comunque poi cosi rigide e dinamiche.
Quanto piuttosto mi verrebbe da osare credere possa dopo un potenziale autunno a tratti fors'anche discretamente dinamico, per quanto forse non troppo freddo, ma con valori meteoclimatici nella norma o di poco superiori alle medie dell'ultimo trentennio circa. Penserei si possa anche attendere un inizio invernale forse non troppo rigido, ma possibilmente un pò più dinamico, ci vorrebbe forse anche poco, rispetto agli ultimi inverni, sempre Stratcooling permettendo, specie tra fine ottobre-novembre e dicembre. Questo segnatamente anche, ma non solo per le aree più settentrionali.

N.B. non si tratta di un'analisi per la quale credo ad oggi, si possano avere ancora troppo pochi elementi, soprattutto adeguatamente attendibili, quanto piuttosto di una prima ipotesi evolutiva, affatto certa, ma forse nemmeno cosi fantasiosa. Insomma un tipo di inverno che potrebbe non essere poi cosi dissimile, specie nella sua fase iniziale tra dicembre e gennaio, per il prosieguo infatti bisognerebbe vedere la reale evoluzione delle anomalie in area ENSO come potrebbero evolvere, specie nel comparto 1.2, ma ovviamente non solo.
Assumendo, come dato, ma anche qua qualche incertezza potrebbe essere ancora tutt'altro che irrilevante la possibile evoluzione della QBO che se alle quote più basse potrebbe permanere orientale(negativa) alle quote superiori potrebbe gradualmente tendere verso la neutralità cosi, come la PDO e l'azione della MJO. Tali da poter indurre più o meno significative e soprattutto relativamente favorevoli ( riferimento agli amici forumisti freddofili e nivofili italiani e mediterrranei) ma non solo del Getto, peraltro come ovviamente quasi del tutto annullato nello scorso inverno, o quasi dalla perdurante fase di ENSO-- quasi da record per durata.
Pertanto se ad oggi, sul comparto 1.2 specie in prospettiva invernale, ma forse già con i primi segnali in avvio con il finale mensile, e magari specie se ovviamente supportati da una azione della MJO poco performante, cosi come delle anomalie dell'area indo-pacifica più in generale. Dovessero giungere come detto, ulteriori conferme riguardo ad una perdita di positività nelle anomalie dell'area ENSO 1.2 e magari con una ulteriore occidentalizzazione del NINO in autunno, inverno. Potremmo ritenere meno credibili le tendenze per un avvio della stagione invernale non poi cosi miti-uggiose, ma forse associabili ad una crescente possibilità di incursioni di masse d'aria fredda artico-polare e/o anche soltanto polare dalle latitudini settentrionali del comparto centro-occidentale.
Altrimenti con una attuale discreta performance del NINO moderate sui settori 4, 3.4 e 3 nonchè nel settore 1.2(forse in calo/attenuazione) ma affatto cosi scontatamente in fase di declino sicuro e definitivo(spererei in questo di sbagliarmi) almeno a breve-medio terminee segnatamente per il mese in corso e forse persino per l'avvio dell'autunno meteorologico, prima parte di settembre.
Non mi sentirei di poter escludere cosi un autunno, per quanto comunque sempre in prospettiva verosimilmente discretamente piovoso e/o dinamico, umido ma abbastanza mite. Al quale potrebbe seguire un inizio di inverno meteoclimatico non poi cosi esaltante specie per i freddofili e nivofili, almeno delle medio-basse latitudini mediterranee.
Tutto questo, nonostante potrebbero esserci alcuni segnale come già detto di anomalie neutro-negative anche in prospettiva invernale?!, alle latitudini atlantiche a noi di maggiore interesse.Tali quindi da scongiurare forse il perdurare di simil regimi in EA++ ad oggi e fors'anche per il finale stagionale, affatto escludibili, anzi forse più che mai di attualità, con un finale estivo abbastanza caldo e magari con una prima rottura verso l'inizio di settembre a sancire un avvio autunnale meno estremo ( nel senso del caldo e della stabilità, ma ancora da verificare concretamente)

Minimal.
12-08-2012, 12:30
Hai ragione Snow, hai ancora tanto da imparare, come ad esempio la correlazione tra la galassia di Andromeda e il clima di Ojmjakon :D Scherzi apparte, ti consiglio vivamente di non sottovaultarti, ti si può ormai mettere al pari dei membri più formati de IlMeteo.it.
Comunque si, condivido la tua tesi, autunno che risentirà di un'influenza atlantica (come tu dici mite ma con molta dinamicità atmosferica), e dopo Gennaio magari entrate cAK/cPK... Una cosa, avrei tanto voluto sentire il tuo parere sulle Adriatiche, anche se sono pienamente conscio che la distanza temporale è massima e inoltre è già difficile prevedere tempo atmosferico a 7 giorni; ma giusto così sai, per toglierci questo sfizio :)

Nevepuglia
12-08-2012, 15:28
piu' o meno qui ogni 3-4 anni arriva un buon evento....comi dici te il 2012 non é finito...ma c'é inizio 2013....visto che qui come detto l'ultima nel gennaio 2009 con acc. importanti....ci siamo dentro,almeno incorciamo le dita.

speriamo,questo dicembre confido in un dicembre 2007 bis,mi basterebbe :)

Nevepuglia
12-08-2012, 15:31
e per molti lo è stato...ma saprai che è molto difficile che vengano accontentati tutti all'unisono da nord a sud e da est ad ovest...toccherà anche a te, nn credo aspettari molto!:riso:

lo spero :riso:

Vavoldy
12-08-2012, 21:35
Ribadendo di non essere un esperto, di avere ancora molto-moltissimo da imparare di poter aver anche detto delle sciocchezze in passato e forse non solo, pur con la grande disponibilità a voler cercare di impare, non da persone saccenti ma da persone che attraverso le loro conoscenze ed esperienza acquisita negli anni, con studi e tanta, tanta passione...

Riterrei ad oggi affatto inverosimile, non poter escludere del tutto un NINO slow-moderate, con incognite più o meno concrete per la fase invernale, la quale parrebbe per me e mi pare peraltro di aver cosi compreso anche da parte di altri utenti non mostrare ad oggi almeno segnali cosi chiari riguardo a possibili evoluzioni meteocircolatorie e climatiche in prospettiva invernale comunque poi cosi rigide e dinamiche.
Quanto piuttosto mi verrebbe da osare credere possa dopo un potenziale autunno a tratti fors'anche discretamente dinamico, per quanto forse non troppo freddo, ma con valori meteoclimatici nella norma o di poco superiori alle medie dell'ultimo trentennio circa. Penserei si possa anche attendere un inizio invernale forse non troppo rigido, ma possibilmente un pò più dinamico, ci vorrebbe forse anche poco, rispetto agli ultimi inverni, sempre Stratcooling permettendo, specie tra fine ottobre-novembre e dicembre. Questo segnatamente anche, ma non solo per le aree più settentrionali.

N.B. non si tratta di un'analisi per la quale credo ad oggi, si possano avere ancora troppo pochi elementi, soprattutto adeguatamente attendibili, quanto piuttosto di una prima ipotesi evolutiva, affatto certa, ma forse nemmeno cosi fantasiosa. Insomma un tipo di inverno che potrebbe non essere poi cosi dissimile, specie nella sua fase iniziale tra dicembre e gennaio, per il prosieguo infatti bisognerebbe vedere la reale evoluzione delle anomalie in area ENSO come potrebbero evolvere, specie nel comparto 1.2, ma ovviamente non solo.
Assumendo, come dato, ma anche qua qualche incertezza potrebbe essere ancora tutt'altro che irrilevante la possibile evoluzione della QBO che se alle quote più basse potrebbe permanere orientale(negativa) alle quote superiori potrebbe gradualmente tendere verso la neutralità cosi, come la PDO e l'azione della MJO. Tali da poter indurre più o meno significative e soprattutto relativamente favorevoli ( riferimento agli amici forumisti freddofili e nivofili italiani e mediterrranei) ma non solo del Getto, peraltro come ovviamente quasi del tutto annullato nello scorso inverno, o quasi dalla perdurante fase di ENSO-- quasi da record per durata.
Pertanto se ad oggi, sul comparto 1.2 specie in prospettiva invernale, ma forse già con i primi segnali in avvio con il finale mensile, e magari specie se ovviamente supportati da una azione della MJO poco performante, cosi come delle anomalie dell'area indo-pacifica più in generale. Dovessero giungere come detto, ulteriori conferme riguardo ad una perdita di positività nelle anomalie dell'area ENSO 1.2 e magari con una ulteriore occidentalizzazione del NINO in autunno, inverno. Potremmo ritenere meno credibili le tendenze per un avvio della stagione invernale non poi cosi miti-uggiose, ma forse associabili ad una crescente possibilità di incursioni di masse d'aria fredda artico-polare e/o anche soltanto polare dalle latitudini settentrionali del comparto centro-occidentale.
Altrimenti con una attuale discreta performance del NINO moderate sui settori 4, 3.4 e 3 nonchè nel settore 1.2(forse in calo/attenuazione) ma affatto cosi scontatamente in fase di declino sicuro e definitivo(spererei in questo di sbagliarmi) almeno a breve-medio terminee segnatamente per il mese in corso e forse persino per l'avvio dell'autunno meteorologico, prima parte di settembre.
Non mi sentirei di poter escludere cosi un autunno, per quanto comunque sempre in prospettiva verosimilmente discretamente piovoso e/o dinamico, umido ma abbastanza mite. Al quale potrebbe seguire un inizio di inverno meteoclimatico non poi cosi esaltante specie per i freddofili e nivofili, almeno delle medio-basse latitudini mediterranee.
Tutto questo, nonostante potrebbero esserci alcuni segnale come già detto di anomalie neutro-negative anche in prospettiva invernale?!, alle latitudini atlantiche a noi di maggiore interesse.Tali quindi da scongiurare forse il perdurare di simil regimi in EA++ ad oggi e fors'anche per il finale stagionale, affatto escludibili, anzi forse più che mai di attualità, con un finale estivo abbastanza caldo e magari con una prima rottura verso l'inizio di settembre a sancire un avvio autunnale meno estremo ( nel senso del caldo e della stabilità, ma ancora da verificare concretamente)

Centinaia di parole per riferire di tue sensazioni... bah...

Minimal.
13-08-2012, 19:23
Vavoldy, te lo volevo chiedere, visto che anche tu sei un forumista che se ne intende parecchio, sulle tue osservazioni, cosa ne pensi del prossimo inverno?

Vavoldy
13-08-2012, 21:23
Vavoldy, te lo volevo chiedere, visto che anche tu sei un forumista che se ne intende parecchio, sulle tue osservazioni, cosa ne pensi del prossimo inverno?

Che è troppo presto per pronunciarsi e che la vera incognita non è né l'eventuale nino né la tenuta della QBO orientale a 50 o a 45 hPa, ma l'andamento dell'AMO, che se rimane sui livelli di marcatissima positività che hanno caratterizzato gran parte del biennio 2011/2012 può essere una serissima spina nel fianco per chi vorrebbe un inverno moderatamente freddo e democraticamente nevoso...

Comunque a sensazione potrebbe essere un semestre freddo con l'Artic dipole anomaly e con una certa tendenza a NAO- (forse anche marcata).

Camp90000
13-08-2012, 21:40
ragazzi ho letto molto attentamente e in maniera davvero interessata fino ad ora tutta la vostra discussione in quanto amante dell'inverno ed essendo io particolarmente freddofilo e nivofilo...visto che di termini metereologici tecnici non capisco molto sareste così gentili da spiegarmi semplicemente cosa pensate possa accadere il prossimo inverno? grazie in anticipo

Chuck Norris
13-08-2012, 21:46
Benvenuto Camp :)

Minimal.
13-08-2012, 21:52
In poche parole, io credo in un semestre all'inizio mite ma con molta dinamicità atmosferica (pioggia/neve) sul Nord Italia con il Centro Sud un po' più a secco, successivamente più freddo con più possibilità anche per le Adriatiche. Snowforever, l'utente della pagina precedente, ipotizza la mia stessa teoria anche se mette leggermente in dubbio il proseguio dell'inverno che a suo parere non sarà poi così netto. Vavoldy da quel poco che si è espresso (e per uno come lui è già tanto, non per criticarlo, ma è uno che la meteo la prende con serietà assoluta, come d'altronde si dovrebbe fare) fa capire che secondo lui ci sarebbero buone possibilità di avere aria polare. Poi per la tua zona non credo che quest'inverno sarà particolarmente favorita, poichè in genere le tirreniche sono molto svantaggiate rispetto alle adriatiche. Comunque sia se vuoi capirci qualcosa ti consiglio questo (http://forum.ilmeteo.it/showthread.php?t=158649) articolo che spiega molto bene tutti i termini che ci sentirai usare quando si parla del lungo termine,
mentre quest'altro (http://forum.ilmeteo.it/showthread.php?t=163466) è per iniziare a capire meglio le cartine meteorologiche, che servono poi per fare le classiche previsioni che vedi ogni giorno in TV o qui sul sito :)

P.S. Benvenuto ;) se vuoi una lista dei forumisti più competenti ti mando un PM, grazie a loro ho appreso molte cose :)

Vavoldy
13-08-2012, 21:59
ragazzi ho letto molto attentamente e in maniera davvero interessata fino ad ora tutta la vostra discussione in quanto amante dell'inverno ed essendo io particolarmente freddofilo e nivofilo...visto che di termini metereologici tecnici non capisco molto sareste così gentili da spiegarmi semplicemente cosa pensate possa accadere il prossimo inverno? grazie in anticipo

A sensazione (e ripeto, sensazione appoggiata solo su deboli indizi) mi aspetto una stagione caratterizzata da zonalità bassa sul comparto europeo meridionale e ingressi di aria polare marittima (prima) e artico marittima (poi) su Europa sud-occidentale e Mediterraneo occidentale, questo soprattutto nella prima parte dell'inverno (dicembre/prima decade di gennaio), quindi ipotizzerei precipitazioni in media o lievemente sopramedia sul Mediterraneo centrale e occidentale e temperature in media o lievemente sotto media sull'Europa centro-settentrionale e occidentale, in media o lievemente sopramedia su Penisola italiana (versanti occidentali e centro/nord adriatici) e sui Balcani, da moderatamente a fortemente sopramedia su basso Adriatico, bassopiano pontico-danubiano e nel Mediterraneo orientale (Grecia, Turchia, Cipro). Possibile inversione di questo pattern nella seconda parte della stagione invernale (probabile anche una fase di stasi anticiclonica a cavallo di metà gennaio). Insomma mi aspetto una sorta di 2008/2009 (nell'ipotesi più favorevole) o di 2000/2001 (nella peggiore), con tutte le possibili sfumature intermedie...

Garian
13-08-2012, 22:09
A sensazione (e ripeto, sensazione appoggiata solo su deboli indizi) mi aspetto una stagione caratterizzata da zonalità bassa sul comparto europeo meridionale e ingressi di aria polare marittima (prima) e artico marittima (poi) su Europa sud-occidentale e Mediterraneo occidentale, questo soprattutto nella prima parte dell'inverno (dicembre/prima decade di gennaio), quindi ipotizzerei precipitazioni in media o lievemente sopramedia sul Mediterraneo centrale e occidentale e temperature in media o lievemente sotto media sull'Europa centro-settentrionale e occidentale, in media o lievemente sopramedia su Penisola italiana (versanti occidentali e centro/nord adriatici) e sui Balcani, da moderatamente a fortemente sopramedia su basso Adriatico, bassopiano pontico-danubiano e nel Mediterraneo orientale (Grecia, Turchia, Cipro). Possibile inversione di questo pattern nella seconda parte della stagione invernale (probabile anche una fase di stasi anticiclonica a cavallo di metà gennaio). Insomma mi aspetto una sorta di 2008/2009 (nell'ipotesi più favorevole) o di 2000/2001 (nella peggiore), con tutte le possibili sfumature intermedie...

Magari Vavo un 2008/2009!!! cmq se non ho capito male tu parli di inverno... invece quest'autunno come lo vedi???
Ciaoo:)

phil67
13-08-2012, 22:11
A sensazione (e ripeto, sensazione appoggiata solo su deboli indizi) mi aspetto una stagione caratterizzata da zonalità bassa sul comparto europeo meridionale, soprattutto nella sua prima fase (dicembre/prima decade di gennaio), quindi precipitazioni in media o lievemente sopra media sul Mediterraneo centrale e occidentale e temperature in media o lievemente sotto media sull'Europa centro-settentrionale e occidentale, in media o lievemente sopramedia su Penisola italiana (versanti occidentali e centro/nord adriatici) e sui Balcani, da moderatamente a fortemente sopramedia su basso Adriatico, bassopiano pontico-danubiano e nel Mediterraneo orientale (Grecia, Turchia, Cipro). Possibile inversione di questo pattern nella seconda parte della stagione invernale. Insomma una sorta di 2008/2009 (nell'ipotesi più favorevole) o di 2000/2001 (nella peggiore).

http://i48.tinypic.com/73mhqf.gifhttp://i48.tinypic.com/73mhqf.gif

Garian
13-08-2012, 22:13
http://i48.tinypic.com/73mhqf.gifhttp://i48.tinypic.com/73mhqf.gif

Phil come fu il 200/2001.. ero piccirinu:D non ricordo bene

phil67
13-08-2012, 22:22
Phil come fu il 200/2001.. ero piccirinu:D non ricordo bene

non male qui,neve a natale e altre nevicatine a gennaio,febbraio e inizio marzo,accumuli però non trascendentali,una 30ina di cm in tutto,certo il 2008/2009 è un'altra cosa,ma se quella è l'potesi peggiore...........:rolleyes:

Garian
13-08-2012, 22:23
non male qui,neve a natale e altre nevicatine a gennaio,febbraio e inizio marzo,accumuli però non trascendentali,una 30ina di cm in tutto,certo il 2008/2009 è un'altra cosa,ma se quella è l'potesi peggiore...........:rolleyes:

hai ragione.... ma proprio non riesco a ricordarlo dalle miei parti...:boh:

Minimal.
13-08-2012, 22:31
hai ragione.... ma proprio non riesco a ricordarlo dalle miei parti...:boh:
Come inverno fu abbastanza scandaloso, il VP rimase sempre troppo compatto per permettere entrate davvero decisive, quelle poche volte che si trovava in seconda armonica non portava mai nulla di che, almeno sull'Italia

phil67
13-08-2012, 22:52
hai ragione.... ma proprio non riesco a ricordarlo dalle miei parti...:boh:

ricordo soprattutto la bella nevicata fra il 24 e 25 dicembre,la neve a natale è sempre stupenda;)
situazione classicamente favorevole venutasi a creare nei giorni precedenti con la formazione del cuscino freddo per afflusso di aria da est convogliata dall'HP sull'europa orientale,poi atlantico con aria umida e mite che scorre sul cuscinetto,basta e avanza,senza grandi irruzioni........

http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/ra/2000/Rrea00120001223.gif

http://www.wetterzentrale.de/pics/archive/ra/2000/Rrea00120001225.gif

Garian
13-08-2012, 23:12
la neve a natale è sempre bellissima:)

Minimal.
13-08-2012, 23:25
Magari rivederla quest'anno, speriamo daiiii :)

Minimal.
16-08-2012, 11:12
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

CFS riduce l'intensità delle anomalie positive nell'Atlantico mentre quella delle anomalie negative rimane invariata. Con tale configurazione come già detto molto possibile pattern di SCAND+ almeno nella seconda metà del semestre freddo (per la prima ho ancora molti dubbi), con azioni di blocking atlantico non certe ma quantomeno molto probabili (anche se comunque l'Atlantico sarà il protagonista principale nella fase autunnale)

Camp90000
17-08-2012, 13:31
io invece ricordo la nevicata del 17 dicembre 2010 nella mia città ben 10 cm di neve in pianura...che meraviglia! mentre quest'anno durante il burian da me ha nevicato due volte...la prima il 1° febbraio dove ha nevicato e attaccato in tutta la toscana tranne da me in città dove non ha attaccato :pianto: l'altra invece intorno al 10 con un piccola spolverata di appena 1 cm...magari rivedere un fenomeno come quello del dicembre 2010 ma da quanto ho capito non ci sono possibilità giusto? comunque sarei curioso di sapere cosa portò a quella nevicata (sempre se lo ricordate, anche se da quel che ho potuto constatare questa discussione è tra persone ben ferrate e competenti e soprattutto amanti del freddo come me) :)

Minimal.
19-08-2012, 17:07
Tratto da sito concorrente:
"Nell'ultimo mese anomalie termiche positive su tutto il Pacifico - Come ampiamente preannunciato negli ultimi mesi, sta per avere inizio una nuova fase El Nino, che farà il suo ritorno dopo due episodi consecutivi di Nina: il primo tra Luglio 2010 e Aprile 2011 ed il secondo tra Settembre 2011 e Marzo 2012. Le temperature superficiali del Pacifico sono tornate a salire e nell'ultimo mese si sono registrate anomalie di circa +0.5°C ad Est del meridiano posto a 160°W e di circa +1.0°C tra 90°W e 135°W (nell'ultima settimana: Niño 4 a +0.4ºC, Niño 3.4 a +0.8ºC, Niño 3 a +0.8ºC e Niño 1+2 a 0.0ºC.). Il maggiore riscaldamento interessa quindi l'area centrale del Pacifico, mentre le acque prossime alle coste sono momentaneamente tornate su condizioni quasi neutrali. Si ricorda che per definizione si può parlare di El Nino quando le anomalie termiche superficiali superano i +0.5°C.

Inverno del 2013 sotto il segno de El Nino - Per quanto concerne le previsioni, i principali modelli di riferimento confermano una fase ENSO positiva che avrà inizio entro settembre e che perdurerà per tutto l'inverno del 2012/2013, per poi dissiparsi tra primavera e estate. Non si tratterebbe comunque di una fase particolarmente intensa, accompagnata da anomalie positive al più di circa +1°C. Il ritorno de El Nino sarà inevitabilmente accompagnato da un aumento delle temperature globali, che peraltro hanno già iniziato ad innalzarsi negli ultimi mesi. Sarà inoltre interessante valutare quali potranno essere le possibili conseguenze de El Nino sull'inverno europeo, tenendo ovviamente conto anche del pattern degli altri principali indici teleconnettivi."

Con la parte in grassetto spero di essere stato il più chiaro possibile

oro2001
20-08-2012, 01:13
3d che sarebbe da evidenziare!:)

Camp90000
22-08-2012, 17:29
http://www.centrometeoitaliano.it/previsioni-meteo-inverno/

che ne pensate di questo articolo?

gunrecoil
23-08-2012, 19:18
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

CFS riduce l'intensità delle anomalie positive nell'Atlantico mentre quella delle anomalie negative rimane invariata. Con tale configurazione come già detto molto possibile pattern di SCAND+ almeno nella seconda metà del semestre freddo (per la prima ho ancora molti dubbi), con azioni di blocking atlantico non certe ma quantomeno molto probabili (anche se comunque l'Atlantico sarà il protagonista principale nella fase autunnale)

Discrete SST ma sembrano spostate troppo al largo per avere uno scand + favorevole.. guardandole a sensazione sembra una cosa del tipo "colate fredde a nastro sulla spagna con isolamento di gocce fredde in spostamento verso l'italia con tante piogge e neve solo in quota". Ha ragione Vavoldy comunque, manca ancora troppo all' inverno per parlarne seriamente, ma credo che tuttavia non faccia male a nessuno fantasticare con qualche ipotesi e magari imparare qualcosa leggendo gli interventi altrui..
GR

Dryas Recente
23-08-2012, 19:37
L'inverno dovrà essere GELIDO, mi deve ripagare di quest'estate schifosissima e oltremodo calda in cui ho sofferto più che nel 2003, forse non ricordo quell'anno, ma tant'è. Già prima detestavo il caldo, ma dopo quest'estate la mia freddofilia è cresciuta a dismisura.
Non pretendo che mi faccia un metro di neve, sia chiaro, mi bastano 40 cm di neve ghiacciata ma resistentissimi, tali da sciogliersi solo ad Aprile!!

Minimal.
23-08-2012, 22:05
Discrete SST ma sembrano spostate troppo al largo per avere uno scand + favorevole.. guardandole a sensazione sembra una cosa del tipo "colate fredde a nastro sulla spagna con isolamento di gocce fredde in spostamento verso l'italia con tante piogge e neve solo in quota". Ha ragione Vavoldy comunque, manca ancora troppo all' inverno per parlarne seriamente, ma credo che tuttavia non faccia male a nessuno fantasticare con qualche ipotesi e magari imparare qualcosa leggendo gli interventi altrui..
GR
Forse non uno SCAND+, hai ragione, ma credo che comunque l'Azzorriano potrebbe innalzarsi in modo da creare un blocking del flussoo atlantico, vista la disposizione...

Minimal.
23-08-2012, 22:05
3d che sarebbe da evidenziare!:)
Grazie mille oro, se riesci tu a convincere qualche mod, te ne sarei davvero grato :D

Minimal.
23-08-2012, 22:08
http://www.centrometeoitaliano.it/previsioni-meteo-inverno/

che ne pensate di questo articolo?
Come dicevo che l'Azzorriano sarà in elevazione nella seconda parte invernale sembra ovvio, con tutte le ipotetiche rodanate del caso :)

gunrecoil
24-08-2012, 04:14
Forse non uno SCAND+, hai ragione, ma credo che comunque l'Azzorriano potrebbe innalzarsi in modo da creare un blocking del flussoo atlantico, vista la disposizione...

Sulle concrete possibilità di elevazione azzorriana e blocco del flusso zonale non v'è dubbio.. semplicemente ho la netta impressione che l'asse e la prevalente posizione (in senso di longitudine) non siano a noi favorevoli... solo qualche rodanata con ingresso di aria più fredda grazie a basse pressioni in formazione sull' alto tirreno ma quasi sempre precedute da sostenuti venti miti meridionali che causeranno l'innalzamento della quota neve (in rapida discesa solo a fine evento). :confused:

Minimal.
24-08-2012, 07:23
Sulle concrete possibilità di elevazione azzorriana e blocco del flusso zonale non v'è dubbio.. semplicemente ho la netta impressione che l'asse e la prevalente posizione (in senso di longitudine) non siano a noi favorevoli... solo qualche rodanata con ingresso di aria più fredda grazie a basse pressioni in formazione sull' alto tirreno ma quasi sempre precedute da sostenuti venti miti meridionali che causeranno l'innalzamento della quota neve (in rapida discesa solo a fine evento). :confused:
Già, non avevo valutato questa possibilità... Ora attendiamo le stagionali di fine Agosto e vediamo cosa ci diranno, intanto puntiamo su El Nino e speriamo che i suoi valori non superino la barriera del weak, ma soprattutto la PDO, che dovrebbe attestarsi su valori all'incirca neutri...

Camp90000
24-08-2012, 13:13
mmm da quanto sto capendo ho paura che sarà un inverno povero di neve almeno per la mia amata Pisa! :pianto:

Minimal.
24-08-2012, 13:33
mmm da quanto sto capendo ho paura che sarà un inverno povero di neve almeno per la mia amata Pisa! :pianto:
Si vedrà con maggior certezza verso gli inizi di Novembre... Queste sono solo tendenze, e già ci si spinge troppo nel parlare di Italia... Figuriamoci nel parlare di una singola città :)

gunrecoil
24-08-2012, 13:36
Già, non avevo valutato questa possibilità... Ora attendiamo le stagionali di fine Agosto e vediamo cosa ci diranno, intanto puntiamo su El Nino e speriamo che i suoi valori non superino la barriera del weak, ma soprattutto la PDO, che dovrebbe attestarsi su valori all'incirca neutri...

nein nein nein non sono d'accordo hahaha :D mi cito da solo...

(DA PAG 7 del td) indice su cui vorrei soffermarmi oggi è la PDO (Pacific Decadal Oscillation), per i profani è un indice che può essere positivo o negativo, ed è determinato (come per l'ENSO) da un'anomalia delle temperature superficiali dal pacifico, con l'unica differenza che l'anomalia è misurata all' altezza della west coast degli Stati Uniti.

http://wattsupwiththat.files.wordpress.com/2008/05/hadcrut-hp-pdo.jpg

Il suddetto indice ha un'oscillazione decennale (in media di 20-30 anni), siamo da poco entrati in fase negativa ed è prevista un'ulteriore negativizzazione. Quest' indice incide in modo determinante insieme alle ssta atlantiche sulla disposizione di eventuali anticicloni di blocco. Una PDO negativa favorirà sulla west coast americana (anomalia di temperatura negativa) livelli di pressione più bassi, in un'effetto a "onda" ossia sul nordamerica orientale sarà favorita la presenza di anticicloni, nel cuore dell' atlantico saranno favorite nuovamente le pressioni inferiori e sull' atlantico orientale/regione iberica saranno nuovamente favoriti livelli di pressione più elevati, favorendo creazione di anticicloni di blocco al flusso zonale atlantico ed eventuale creazione di pattern SCAND +. Tale indice è soltanto uno tra molti e non è utilizzabile per una previsione, ma può comunque fornire a grandi linee una tendenza a ciò che potrebbe regalare la stagione invernale 2012/2013. Invito inoltre i lettori interessati a seguire (quando e se verrà creata) la discussione sulla situazione stratosferica per l'inverno in arrivo, poichè l' ho trovata molto interessante per quanto riguarda i mesi invernali passati. Un saluto a tutti.
GR:)
La PDO è e resterà negativa e da questo inverno assumerà valori capaci di influire pesantemente sulla stagione invernale. Riporto ora i dati degli ultimi 2,5 anni relativi all' indice con valori riportati mese per mese (JAN 2010 - JUL 2012)
2010 0.83 0.82 0.44 0.78 0.62 -0.22 -1.05 -1.27 -1.61 -1.06 -0.82 -1.21

2011 -0.92 -0.83 -0.69 -0.42 -0.37 -0.69 -1.86 -1.74 -1.79 -1.34 -2.33 -1.79

2012 -1.38 -0.85 -1.05 -0.27 -1.26 -0.87 -1.52

Come si nota la PDO quest'anno era negativa in partenza sembra permanere tale. Ritengo inoltre che una PDO negativa aumenterà la forza degli anticicloni di blocco e, associandoci un NINO WEAK o non influente potremmo avere delle waves molto invadenti con un VP molto più lento e vulnerabile rispetto agli anni passati... (Con situazione di ENSO-- si è visto l'anno passato quanto tempo ci ha impiegato il VP a rallentare e quanto poco ci ha impiegato a sparare uno stratcooling...)
GR

Camp90000
24-08-2012, 15:29
Si vedrà con maggior certezza verso gli inizi di Novembre... Queste sono solo tendenze, e già ci si spinge troppo nel parlare di Italia... Figuriamoci nel parlare di una singola città :)

speriamo davvero in bene! ripeto il concetto: grande il vostro lavoro ragazzi!! :)

Dryas Recente
24-08-2012, 17:28
Forse sarà la volta del super-nevone al NW, che ne dite?

Gabriele169
24-08-2012, 17:30
Forse sarà la volta del super-nevone al NW, che ne dite?

:scaramanzia:

Minimal.
24-08-2012, 17:48
nein nein nein non sono d'accordo hahaha :D mi cito da solo...


La PDO è e resterà negativa e da questo inverno assumerà valori capaci di influire pesantemente sulla stagione invernale. Riporto ora i dati degli ultimi 2,5 anni relativi all' indice con valori riportati mese per mese (JAN 2010 - JUL 2012)
2010 0.83 0.82 0.44 0.78 0.62 -0.22 -1.05 -1.27 -1.61 -1.06 -0.82 -1.21

2011 -0.92 -0.83 -0.69 -0.42 -0.37 -0.69 -1.86 -1.74 -1.79 -1.34 -2.33 -1.79

2012 -1.38 -0.85 -1.05 -0.27 -1.26 -0.87 -1.52

Come si nota la PDO quest'anno era negativa in partenza sembra permanere tale. Ritengo inoltre che una PDO negativa aumenterà la forza degli anticicloni di blocco e, associandoci un NINO WEAK o non influente potremmo avere delle waves molto invadenti con un VP molto più lento e vulnerabile rispetto agli anni passati... (Con situazione di ENSO-- si è visto l'anno passato quanto tempo ci ha impiegato il VP a rallentare e quanto poco ci ha impiegato a sparare uno stratcooling...)
GR
Grazie mille per i dati, dalle mappe avevo capito fosse neutra ma evidentemente mi sono sbagliato. Comunque si, nel caso sia negativa, forte ondulazione del JS e frequenti scambi meridiani, ma non finisce qui! Pare che quest'anno per deviare il flusso atlantico lontano dai nostri lidi ci sia la positività di questo caro amico:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/pna.sprd2.gif

(Per chi non lo sapesse, in caso di PNA positiva si crea una condizione di alta pressione sulle isole auletine, creando così il famoso HP auletinico, che spingerebbe il JS lungo la Est Coast, così facendo permetterebbe, soprattutto in condizioni di AO-, di avere forti scambi meridiani con traiettorie N-S o NE-SW

gunrecoil
25-08-2012, 01:16
Grazie mille per i dati, dalle mappe avevo capito fosse neutra ma evidentemente mi sono sbagliato. Comunque si, nel caso sia negativa, forte ondulazione del JS e frequenti scambi meridiani, ma non finisce qui! Pare che quest'anno per deviare il flusso atlantico lontano dai nostri lidi ci sia la positività di questo caro amico:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/pna.sprd2.gif

(Per chi non lo sapesse, in caso di PNA positiva si crea una condizione di alta pressione sulle isole auletine, creando così il famoso HP auletinico, che spingerebbe il JS lungo la Est Coast, così facendo permetterebbe, soprattutto in condizioni di AO-, di avere forti scambi meridiani con traiettorie N-S o NE-SW

Mh ok facciamo luce... il PNA negativo può derivare dalla PDO negativa e può essere interessante parlarne ma ricordo che il PNA (come anche l'AO ad esempio) non può intendersi come indice con valenza previsionale a lungo termine. Il motivo risiede nel fatto che tale indice misura la differenza di pressione tra il pacifico e gli stati uniti. Le previsioni di quest'indice hanno la stessa valenza delle carte invernali dei modelli a lungo termine.. praticamente zero, poichè muta rapidamente e con prevedibilità scarsa. Per la PDO ad esempio il discorso è diverso avendo oscillazioni trentennali e non giornaliere. Posso dire che durante il prossimo inverno molto probabilmente la PDO sarà negativa così come la QBO.. ma non è possibile parlare di previsione per il PNA, sarebbe più corretto secondo me dire che il PNA non si prevede, ma si osserva.
GR

Camp90000
25-08-2012, 12:34
http://www.meteoweb.eu/2012/08/previsioni-meteo-stagionali-semestre-da-brividi-per-la-noaa-freddissimo-da-ottobre-2012-ad-aprile-2013/149159/

spero che non mi facciano gasare inutilmente perciò chiedo lumi a voi...che dite?

gunrecoil
25-08-2012, 12:50
http://www.meteoweb.eu/2012/08/previsioni-meteo-stagionali-semestre-da-brividi-per-la-noaa-freddissimo-da-ottobre-2012-ad-aprile-2013/149159/

spero che non mi facciano gasare inutilmente perciò chiedo lumi a voi...che dite?

Tale emissione denota soltanto che secondo l'emissione di ieri del CFS avremo buone probabilità per un inverno sottomedia dal punto di vista termico...

Camp90000
25-08-2012, 12:55
Tale emissione denota soltanto che secondo l'emissione di ieri del CFS avremo buone probabilità per un inverno sottomedia dal punto di vista termico...

scusa la mia ignoranza ma temperature più basse del normale non dovrebbero comportare una maggiore probabilità di neve?

Chuck Norris
25-08-2012, 12:59
Maggior probabilità di oscillazioni artiche sulle nostre latitudini...la neve è un contorno......non sempre è come dici tu

Camp90000
25-08-2012, 13:05
Maggior probabilità di oscillazioni artiche sulle nostre latitudini...la neve è un contorno......non sempre è come dici tu

la mia ignoranza in tema meteo è immensa perciò è ovvio che le mie considerazioni sono puramente fondate sui ciò che secondo me dovrebbe essere...mi fido ovviamente di voi più esperti e condivido le vostre di opinioni :)

morcilla
25-08-2012, 14:45
Con rispetto verso chi ne sa certo più di me, questa mi sembra una fotocopia dell'88. ma con temperature di 5-6 gradi superiori. Per cui mi aspetto minime a due cifre per i prossimi mesi, compreso gennaio. E naturalmente niente neve, a nessuna quota. Anche perché senza nuvole, è dura.

Dryas Recente
25-08-2012, 15:20
Fotocopia del 1988? Ogni situazione è diversa e poi il gelo può benissimo scatenarsi all'improvviso dopo un periodo mitissimo, basti pensare a quello che è successo nel Febbraio scorso, venivamo da igornate spesso sopramedia ma per quindici giorni è stato gelido.Inoltre un nuovo 2006/2007 direi che è parecchio improbabile.

Minimal.
26-08-2012, 01:58
No problem :) Comunque come dice Chuck non è sempre detto che a una T sottomedia si associno nevicate... Comunque sinceramente anche se non credo affatto nelle stagionali, stavolta spero proprio che vedano bene, d'altronde alcuni fattori ci sono, e ad ora si può prevedere solo una cosa, ovvero che l'Azzorriano molto probabilmente si troverà frequentemente disteso sui meridiani favorendo scambi da Nord, poi le conseguenze come sempre sono tutte da vedere, QBO che è aumentata in maniera graduale e dovrebbe raggiungere ancora il suo minimo a 30 hPa che sarà molto profondo, per cui credo che fino a Gennaio tale index rimarrà negativo, in concomitanza come precedentemente detto di un Solar Flux molto blando visto il massimo del Ciclo 24 del Sole, che ci sarà ma sarà debole. Inoltre come diceva GunRecoil, PDO che si terrà sempre su valori negativi, con AMO tornata attualmente in fase positiva ma è possibile che nei mesi a seguire subirà un nuovo calo. Inoltre SSTA che vengono continuamente confermate da CFSv1 con una possente anomalia negativa a largo degli USA, mentre anomalie positive sono presenti dalle Azzorre sin verso la Scandinavia. l'AO, anche se è un indice che si prevede a non più di 15 giorni, sembra dimostrare una fase prevalentemente negativa, a partire dallo scorso Febbraio, con deboli picchi sopra lo 0. Ad ora questi sono i dati che abbiamo a disposizione, e su questi bisogna fare una prima tendenza (più seria delle precedenti), in quanto credo che le previsioni invernali siano interessanti un po' per tutti. Saluti :)

Latlanticoinpersona
26-08-2012, 02:18
Per il NW temperature sottomedia non son sinonimo di nevicate, quelle le dà l'atlantico... quindi il 2012-2013 ricalcherebbe il febbraio 2012, con il nulla in triveneto e lombardia, e nevoni sul resto italia

Minimal.
26-08-2012, 14:46
Potrebbe essere pure, ma non credo, assetto barico completamente diverso se si confermano questi index, con più probabili rodanate

Camp90000
26-08-2012, 15:01
Potrebbe essere pure, ma non credo, assetto barico completamente diverso se si confermano questi index, con più probabili rodanate

ma solitamente le tirreniche beneficiano maggiormente degli effetti delle rodanate rispetto alle adriatiche giusto?

Minimal.
26-08-2012, 15:10
Ne beneficierebbero entrambe, molte volte ad esempio qui in Abruzzo con molte rodanate è venuta giù moltissima neve :)

Camp90000
26-08-2012, 15:19
Ne beneficierebbero entrambe, molte volte ad esempio qui in Abruzzo con molte rodanate è venuta giù moltissima neve :)

grande cosa! speriamo in tale scenario :)

snowland74
26-08-2012, 15:25
Ne beneficierebbero entrambe, molte volte ad esempio qui in Abruzzo con molte rodanate è venuta giù moltissima neve :)

beh certo, senza barriere anche sul tuo versante nevicherebbe da rodano, e da me da est...:cool:

Minimal.
26-08-2012, 15:32
beh certo, senza barriere anche sul tuo versante nevicherebbe da rodano, e da me da est...:cool:
Più volte mi han detto che anche qui è nevicato con rodano... Forse si saran sbagiati :eek:

roby-AT
26-08-2012, 15:33
secondo me ci sarà la risveglia dell'atlantico che è da troppo tempo che latita!! :tea: ATLANTICO BASSO uber alles!!!

Minimal.
26-08-2012, 15:39
secondo me ci sarà la risveglia dell'atlantico che è da troppo tempo che latita!! :tea: ATLANTICO BASSO uber alles!!!
Questo non lo credo, molto probabile blocking azzorriano anche oltre l'Islanda (sempre se gli indici rimangono tali) con conseguente sempre ipotetica discesa di aria di natura artica

snowland74
26-08-2012, 15:55
Più volte mi han detto che anche qui è nevicato con rodano... Forse si saran sbagiati :eek:

no, a volte beccate la ritornante da sud ovest, ma nn sono quelle le nevicate che vi seppeliscono lì!;)

Minimal.
26-08-2012, 15:58
no, a volte beccate la ritornante da sud ovest, ma nn sono quelle le nevicate che vi seppeliscono lì!;)
No di certo, deve entrare da est per fare qualcosa di davvero spettacolare :D

Camp90000
26-08-2012, 16:27
quindi siamo giunti alla conclusione che degli effetti delle rodanate (che entrano da ovest) ne beneficiano le tirreniche ma gli effetti si vedono anche sulle adriatiche che però per avere qualcosa di esaltante hanno bisogno di ingressi da est giusto? inoltre ci sono discrete possibilità di rodanate nel prossimo inverno sempre se resta tutto così vero? sentitevi pure liberi di correggermi se dico fesserie

snowland74
26-08-2012, 16:42
quindi siamo giunti alla conclusione che degli effetti delle rodanate (che entrano da ovest) ne beneficiano le tirreniche ma gli effetti si vedono anche sulle adriatiche che però per avere qualcosa di esaltante hanno bisogno di ingressi da est giusto? inoltre ci sono discrete possibilità di rodanate nel prossimo inverno sempre se resta tutto così vero? sentitevi pure liberi di correggermi se dico fesserie

Qui troverai tutto ben spiegato....;)

http://forum.ilmeteo.it/showthread.php?t=134090

Minimal.
26-08-2012, 16:55
Qui troverai tutto ben spiegato....;)

http://forum.ilmeteo.it/showthread.php?t=134090
Complimenti Snow, ignoravo l'esistenza di questo post, peccato sia solo per la regione Abruzzo, è possibile farne uno più generico magari per le regioni centrali? Così tutti ci capiamo un po' di più magari, e chi non sa affatto ha occasione di imparare :)

snowland74
26-08-2012, 16:59
Grazie Snow...considera che il Lazio è in ombra interamente da est, l'Umbria e le Marche prendono maggiormente da est e molto blandamente dal Rodano...
Cmq chiunque volgia può integrare dalle suddette Regioni centrali...;)

Minimal.
26-08-2012, 17:03
Grazie Snow...considera che il Lazio è in ombra interamente da est, l'Umbria e le Marche prendono maggiormente da est e molto blandamente dal Rodano...
Cmq chiunque volgia può integrare dalle suddette Regioni centrali...;)
Esatto, ora chiedo a qualche mod di realizzare il progetto dove ognuno contribuisce con le sue regioni :)

snowland74
26-08-2012, 21:42
:okok::tea:

gunrecoil
29-08-2012, 13:52
Bene signori facciamo il punto... la discussione è iniziata a maggio in primavera, abbiamo discusso e dibattuto per tutta l'estate e ora sta arrivando la prima perturbazione che si potrebbe definire autunnale, segnale che il normale assetto barico estivo va lasciando posto al ben meno afoso ma più piovoso autunnale. Ringrazio tutti per aver scritto fin ora fa sempre piacere leggere, discutere e imparare di tanto in tanto cose nuove!

Minimal.
29-08-2012, 15:16
Bene signori facciamo il punto... la discussione è iniziata a maggio in primavera, abbiamo discusso e dibattuto per tutta l'estate e ora sta arrivando la prima perturbazione che si potrebbe definire autunnale, segnale che il normale assetto barico estivo va lasciando posto al ben meno afoso ma più piovoso autunnale. Ringrazio tutti per aver scritto fin ora fa sempre piacere leggere, discutere e imparare di tanto in tanto cose nuove!
Infatti stavo pensando di modificare il titolo del post per farlo rientrare nell'attuale... "Tendenze Meteo Autunno-Inverno 2012/2013"

gunrecoil
30-08-2012, 03:46
Infatti stavo pensando di modificare il titolo del post per farlo rientrare nell'attuale... "Tendenze Meteo Autunno-Inverno 2012/2013"

Bel lavoro!:confermo:

Minimal.
31-08-2012, 14:25
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images1/glbSSTSeaNorm.gif

Ancora previsto possibile blocking Nord Atlantico vista la disposizione delle SSTA, con possibili scambi meridiani N-S a partire forse già da Novembre

satisdatio
31-08-2012, 18:38
Io credo molto (spero) ad un inverno simile al 2009-10

Gli indici sono abbastanza simili
Massimo solare (ma praticamente equivale ad un minimo vista la scarsa attività)
QBO -
Nino modoki (anche se nel 2009 era strong e ora forse sarà debole)
SSTA da NAO -

Io dico inverno simile al 2009-10, ma con target un po' più a SE

Festa su tutto il centro-nord, meno al sud, ma anche loro avranno buone occasioni

Quello che spero è che le Alpi tornino d avere la loro giusta razione di neve dopo due inverni con accumuli tunisini

satisdatio
31-08-2012, 18:42
L'importante è che l'azzorriano se ne stia lontano

O molto basso, o molto alto nel N atlantico....dappertutto tanne in Spagna o in Francia XD

Minimal.
31-08-2012, 23:34
Io credo molto (spero) ad un inverno simile al 2009-10

Gli indici sono abbastanza simili
Massimo solare (ma praticamente equivale ad un minimo vista la scarsa attività)
QBO -
Nino modoki (anche se nel 2009 era strong e ora forse sarà debole)
SSTA da NAO -

Io dico inverno simile al 2009-10, ma con target un po' più a SE

Festa su tutto il centro-nord, meno al sud, ma anche loro avranno buone occasioni

Quello che spero è che le Alpi tornino d avere la loro giusta razione di neve dopo due inverni con accumuli tunisini
Il 2009/10 fu penoso per il Centro Italia, speriamo ti sbagli :p
Scherzi a parte, se l'Azzorriano sale di molto non credo che il flusso atlantico avrà modo per liberarsi, visto che verrebbe direzionato verso quella famosissima anomalia fredda

gunrecoil
01-09-2012, 13:43
http://img856.imageshack.us/img856/6417/ssta.png

:confused:

Minimal.
01-09-2012, 13:57
http://img856.imageshack.us/img856/6417/ssta.png

:confused:
Davvero, credo che nel caso di una falla Iberica una rimonta di HP sia molto facile...

gunrecoil
01-09-2012, 15:04
Errata corrige in disegno: l'hp sul nord america piegherà verso NE la sua testolina

marcolino977
01-09-2012, 16:08
bah vedremo

Minimal.
01-09-2012, 16:19
bah vedremo
Gli index ci sono, sta alla natura fare il resto :D

gunrecoil
02-09-2012, 12:59
Gli index ci sono, sta alla natura fare il resto :D

O metterci i bastoni tra le ruote come accade spesso purtroppo.. non importa quanti indici ci siano a favore, esisterà sempre un cavillo per cui l'inverno potrebbe andare in malora :(

Minimal.
02-09-2012, 13:07
O metterci i bastoni tra le ruote come accade spesso purtroppo.. non importa quanti indici ci siano a favore, esisterà sempre un cavillo per cui l'inverno potrebbe andare in malora :(
Questo sempre e comunque, dico solo che gli index sono a nostro favore, ma potrebbe essere come il 2010, Intero VP a spasso per l'Europa del Nord ma da noi poco e nulla

Minimal.
02-09-2012, 15:13
Questo sempre e comunque, dico solo che gli index sono a nostro favore, ma potrebbe essere come il 2010, Intero VP a spasso per l'Europa del Nord ma da noi poco e nulla
http://www.unimeteo.net/attachments/meteorologia-e-climatologia/8195d1346581320-pour-parler-prime-proiezioni-autunno-inverno-2012-2013-glbsstmonind2.jpg
Se risultasse vera, addio inverno.

Camp90000
02-09-2012, 15:59
http://www.unimeteo.net/attachments/meteorologia-e-climatologia/8195d1346581320-pour-parler-prime-proiezioni-autunno-inverno-2012-2013-glbsstmonind2.jpg
Se risultasse vera, addio inverno.

cavolo speriamo proprio di no! comunque da me nel dicembre 2010 nevicò (la più grande nevicata vista qui a Pisa nei miei 20 anni di vita) con 6 cm di neve al suolo (qui è un enormità)...comunque ho letto che potrebbe riproporsi una situazione del genere in questo inverno è possibile secondo voi?

Minimal.
02-09-2012, 16:04
cavolo speriamo proprio di no! comunque da me nel dicembre 2010 nevicò (la più grande nevicata vista qui a Pisa nei miei 20 anni di vita) con 6 cm di neve al suolo (qui è un enormità)...comunque ho letto che potrebbe riproporsi una situazione del genere in questo inverno è possibile secondo voi?
Se si dovesse creare un HP sui Balcani associato ad una falla tunisina molto probabile west-shifting di qualsiasi perturbazione che andrebbe a lambire il Nord e le centrali tirreniche... Io ovviamente per me spero di no :D

Camp90000
02-09-2012, 16:15
Se si dovesse creare un HP sui Balcani associato ad una falla tunisina molto probabile west-shifting di qualsiasi perturbazione che andrebbe a lambire il Nord e le centrali tirreniche... Io ovviamente per me spero di no :D

facciamo un po' per uno dai a febbraio è toccato a te quest'inverno un po' anche a me :) comunque dai speriamo di vederne entrambi...a quanto pare (lo dico con le dita incrociate e toccandomi i gioielli) ci sono buone possibilità! :D

Minimal.
02-09-2012, 16:16
facciamo un po' per uno dai a febbraio è toccato a te quest'inverno un po' anche a me :) comunque dai speriamo di vederne entrambi...a quanto pare (lo dico con le dita incrociate e toccandomi i gioielli) ci sono buone possibilità! :D
Speriamo :D

Minimal.
07-09-2012, 22:16
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/lanina/images3/glbSSTSeaNorm.gif

Ad oggi frequenti elevazioni azzorriane sembrano ancora probabili, vistosi la disposizione delle anomalie :)

Camp90000
08-09-2012, 14:39
ma quindi è confermato che nel prossimo inverno avremo a che fare con un Nino Modoki? gioverebbe assai al nostro inverno!

Minimal.
08-09-2012, 14:51
ma quindi è confermato che nel prossimo inverno avremo a che fare con un Nino Modoki? gioverebbe assai al nostro inverno!
Quasi sicuramente sarà Modoki visti i monsoni deboli e la presenza di possibili anomalie negative a largo dell'Amazzonia

Dryas Recente
08-09-2012, 15:10
Mi sembra di capire che ormai da un po' di tempo mancano situazioni di Nino strong, ciò non usccede dall'eccezionale Nino 1997/1998.

Minimal.
08-09-2012, 16:37
Mi sembra di capire che ormai da un po' di tempo mancano situazioni di Nino strong, ciò non usccede dall'eccezionale Nino 1997/1998.
Per nostra fortuna, si :D

Camp90000
22-09-2012, 20:40
Up! ci sono novità? :)

Minimal.
23-09-2012, 08:51
Up! ci sono novità? :)
Dalle SST nessuna, visto che la situazione inquadrata da CFS è sempre la medesima. Una conferma però va fatta a favore di El Nino, che viste le SST a largo dell'Amazzonia, quasi certamente dovrebbe essere di tipo Modoki. Poi la PDO, che dovrebbe essere negativa, e in tal caso favorisce condizioni di blocking Nord-Atlantico con conseguenti discese fredde sulla Mittel Europa

gunrecoil
23-09-2012, 16:28
Concordo.. per ora ciò che è stato detto non è mutato!

Cevedale
23-09-2012, 16:38
Aggiungiamo il minimo solare + il blocco della corrente del golfo sul settore nord atlantico orientale.

Camp90000
23-09-2012, 17:10
quindi abbiamo ancora tutte le premesse per un ottimo inverno vero? incrociando le dita ovviamente perchè si sa: quando si parla di meteo niente è certo!

Dario
23-09-2012, 22:56
chi saprebbe dirmi quali sono le condizioni essenziali perchè si verifichino blocchi atlantici con elevazione azzorriana non smorzata alla base?
grazie in anticipo!

gunrecoil
27-09-2012, 13:39
Ci sono molti fattori che influenzano un blocco altopressorio in atlantico, come la forza del Vortice Polare, l’ENSO, le SSTA, la NAO etc.
Partendo dal presupposto che non si può dire con certezza se un’azione di blocking reggerà si può affermare che un ENSO- (come quello dell’ anno scorso) tende a rafforzare le radici dell’ azzorriano pompando aria calda alla sua base, ma ha di contro un raffreddamento e approfondimento del vortice polare.

La NAO per favorire azioni di blocco deve essere negativa: una NAO negativa tende si a indebolire l’azzorriano, ma sortisce lo stesso effetto sulla depressione islandese, consentendo un rallentamento della corrente a getto e, di conseguenza, saranno facilitati scambi meridiani di calore.

Le anomalie di temperatura della superficie dell’ oceano (SSTA) sono in grado, se positive e poste al posto giusto, di dar forza e stabilità all’ azzorriano.

Infine, un Vortice Polare profondo e stabile, “pialla” letteralmente l’azzorriano, costringendolo ad estendersi sui paralleli anzichè sui meridiani.

gunrecoil
03-10-2012, 13:32
Ravvivo questo td con le SSTA appena aggiornate!! http://weather.unisys.com/surface/sst_anom.gif

Come ben si nota è ottima l'anomalia positiva che crea un corridoio tra la penisola iberica e la scandinavia!

Snow88
03-10-2012, 13:35
Ravvivo questo td con le SSTA appena aggiornate!! http://weather.unisys.com/surface/sst_anom.gif

Come ben si nota è ottima l'anomalia positiva che crea un corridoio tra la penisola iberica e la scandinavia!

Si deve riassrbire quella falla azzorriana

ROMANOdoc
03-10-2012, 14:29
Qua l'unica cosa sicura è che le temperature schizzeranno di nuovo in alto..... e il ritorno dell?Africano, per Roma, è tutt'altro che scongiurato! Ma queste rimonte africane non dovrebbero esserci neppure in estate, come è possibile che ci siano in pieno Autunno?

gunrecoil
04-10-2012, 01:06
Si deve riassrbire quella falla azzorriana

Quella falla non dovrebbe innescare invece una risalita di aria più calda e far impennare l'anticiclone in pieno atlantico?:confused:

Minimal.
04-10-2012, 03:21
Quella falla non dovrebbe innescare invece una risalita di aria più calda e far impennare l'anticiclone in pieno atlantico?:confused:
Ti sei scordato le SST del Mediterraneo ehehehe :rolleyes::D

gunrecoil
04-10-2012, 13:11
Ti sei scordato le SST del Mediterraneo ehehehe :rolleyes::D
L'energia che può dare il mediterraneo è effimera rispetto a quella che può fornire l'oceano...

gunrecoil
11-10-2012, 14:21
il vpt è cotto http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/stratosphere/strat-trop/gif_files/time_pres_HGT_ANOM_OND_NH_2012.gif

e sono portato a pensare che incomincerà ad innescarsi anche una risposta in strato
Analisi
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/stratosphere/strat_a_f/gif_files/gfs_z50_nh_f00.gif

Previsione
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/stratosphere/strat_a_f/gif_files/gfs_z50_nh_f240.gif

Abbozzamento di tripolo in strato ed ellitticizzazione.
forcing aleutinico che ripercuotendosi in tropo potrebbe spostare il nocciolo europeo ancora più ad est con possibile innevamento esteso e precoce della russia - siberia con tutte le conseguenze del caso.

Garian
11-10-2012, 14:23
il vpt è cotto http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/stratosphere/strat-trop/gif_files/time_pres_HGT_ANOM_OND_NH_2012.gif

e sono portato a pensare che incomincerà ad innescarsi anche una risposta in strato
Analisi
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/stratosphere/strat_a_f/gif_files/gfs_z50_nh_f00.gif

Previsione
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/stratosphere/strat_a_f/gif_files/gfs_z50_nh_f240.gif

Abbozzamento di tripolo in strato ed ellitticizzazione.
forcing aleutinico che ripercuotendosi in tropo potrebbe spostare il nocciolo europeo ancora più ad est con possibile innevamento esteso e precoce della russia - siberia con tutte le conseguenze del caso.

Non male:)

gunrecoil
12-10-2012, 14:41
Riporto pari pari l'intervento che ho scritto sul blog perchè non ho voglia di riscriverlo xD

Confermato che il Vortice Polare Troposferico avrà una défaillance devastante nei prossimi giorni, leggendo le carte fin verso il 22 di Ottobre.

<a href="http://meteomex.altervista.org/wp-content/uploads/2012/10/DB.gif"><img class="alignright wp-image-300" title="DB" src="http://meteomex.altervista.org/wp-content/uploads/2012/10/DB.gif" alt="" width="361" height="401" /></a> <a href="http://meteomex.altervista.org/wp-content/uploads/2012/10/FDF.gif"><img class="alignright wp-image-299" title="FDF" src="http://meteomex.altervista.org/wp-content/uploads/2012/10/FDF.gif" alt="" width="361" height="393" /></a>
Si andrà infatti a strutturare un'area anticiclonica da 1030 hpa di pressione proprio sul polo che darà il "colpo di grazia" al vortice polare già abbastanza dilaniato, facendolo esplodere e scaraventando i suoi "noccioli" secondari più a sud. Tale anticiclone sembra destinato a restare inchiodato fino al 22, quando il VP sembra poter riappropriarsi del suo trono.

N.B. nonostante dal 22 il VP ricomincerà a girare risulterà ancora debole e non uniforme, soggetto quindi ad altri attacchi.

Ad oggi pare che uno dei noccioli possa spostarsi sulla siberia, non pregiudicando quindi l'innevamento di tale zona, molto importante per l'inizio della stagione invernale.

bufera91
12-10-2012, 18:58
si il vpt sta già chiedendo pietà e lo farà per tutto l'inizio d'inverno..dicembre che si preannuncia scoppiettante anche se va sistemateal'area RM sulle coste est degli stati uniti che se rimanesse così(cosa molto improbabile visto il ramo divp in quella zona)causerebbe una nao troppo negativa con colate occidentali..ma abbiamo buoni segnali per l'inizio d'inverno..senza contare che l'orso russo nascerà velocemente quest'anno

bufera91
12-10-2012, 19:17
si il vpt sta già chiedendo pietà e lo farà per tutto l'inizio d'inverno..dicembre che si preannuncia scoppiettante anche se va sistemateal'area RM sulle coste est degli stati uniti che se rimanesse così(cosa molto improbabile visto il ramo divp in quella zona)causerebbe una nao troppo negativa con colate occidentali..ma abbiamo buoni segnali per l'inizio d'inverno..senza contare che l'orso russo nascerà velocemente quest'anno

aggiungo link per vedere avanzamento snow cover(che inizia ad avanzare)

http://www.star.nesdis.noaa.gov/smcd/emb/snow/HTML/eurasia_multisensor.html

http://www.star.nesdis.noaa.gov/smcd/emb/snow/images/multisensor/eurasia/multisensor_4km_ea_snow_ice_map_2012285.png

TornadoNevoso
12-10-2012, 19:55
Ragazzi ma è vera la storia che se il VP non è compatto in questo periodo si rischia che l'inverno sia deludente a causa del fatto che non ha "immagazzinato freddo" durante l'autunno?!? Scusate la domanda magari stupida.

Snow88
12-10-2012, 19:59
Ragazzi ma è vera la storia che se il VP non è compatto in questo periodo si rischia che l'inverno sia deludente a causa del fatto che non ha "immagazzinato freddo" durante l'autunno?!? Scusate la domanda magari stupida.

c'è del vero, ma più che per l'accumulo di freddo, per il reversal pattern che si ha, solitamente, tra autunno e inverno. Parlo, comunque di VPS eh ...

TornadoNevoso
12-10-2012, 20:06
c'è del vero, ma più che per l'accumulo di freddo, per il reversal pattern che si ha, solitamente, tra autunno e inverno. Parlo, comunque di VPS eh ...

Per reversal pattern intendi una sorta di compensazione tra autunno e inverno?!? Nel senso che è altamente improbabile avere un autunno freddo seguito poi da un inverno freddo?!?

Snow88
12-10-2012, 20:22
Per reversal pattern intendi una sorta di compensazione tra autunno e inverno?!? Nel senso che è altamente improbabile avere un autunno freddo seguito poi da un inverno freddo?!?

no aspetta, io parlo a livello stratosferico. Solitamente anomalie negative in quota (diciamo sui 50mb) tendono ad invertirsi nel trimestre invernale. Ma strato e tropo non sempre coincidono

TornadoNevoso
12-10-2012, 20:34
no aspetta, io parlo a livello stratosferico. Solitamente anomalie negative in quota (diciamo sui 50mb) tendono ad invertirsi nel trimestre invernale. Ma strato e tropo non sempre coincidono

Capito, grazie. ;)

gunrecoil
12-10-2012, 21:35
C'è modo di credere comunque che un disturbo così.. se mi permettete il termine... atomico in tropo si ripercuoterà in strato, anche se a mio avviso la strato dovrebbe ammortizzare almeno un po' il colpo subito.. l'incognita rimane.. ci sarà un TST già a Ottobre o risulterà come disturbo fasullo e successivo vps a palla per un mese almeno?

gunrecoil
13-10-2012, 03:43
aggiungo link per vedere avanzamento snow cover(che inizia ad avanzare)

http://www.star.nesdis.noaa.gov/smcd/emb/snow/HTML/eurasia_multisensor.html

http://www.star.nesdis.noaa.gov/smcd/emb/snow/images/multisensor/eurasia/multisensor_4km_ea_snow_ice_map_2012285.png

Mooolto bene questa cosa mi piace! ;)

nonno_rodano
13-10-2012, 07:33
Ragazzi ma è vera la storia che se il VP non è compatto in questo periodo si rischia che l'inverno sia deludente a causa del fatto che non ha "immagazzinato freddo" durante l'autunno?!? Scusate la domanda magari stupida.

no, anzi..un vp disturbato ad Ottobre che favorisca in questo mese ripetuti affondi su canada/USA orientali e sulla Siberia si associa spesso ad un AO molto negativa soprattutto nella prima fase invernale..

quanto alla stratosfera quest gira ancora disaccoppiata,l'interazione tropo/strato inizia generalmente a fine mese (inizio novembre) e rimane comunque debole almeno fino alla seconda decade..

oltretutto quest'anno con una situazione di NADA (ENSO vicino alla neutralità) che ci viene proposta dai modelli potremmo anche pensare ad una scarsa comunicazione strato/tropo,il che non sarebbe nemmeno male visto che in questa prima decade di ottobre le anomalie a 50mb sono sfavorevoli ad un' AO negativa almeno nella prima fase invernale..

gunrecoil
13-10-2012, 15:25
no, anzi..un vp disturbato ad Ottobre che favorisca in questo mese ripetuti affondi su canada/USA orientali e sulla Siberia si associa spesso ad un AO molto negativa soprattutto nella prima fase invernale..

quanto alla stratosfera quest gira ancora disaccoppiata,l'interazione tropo/strato inizia generalmente a fine mese (inizio novembre) e rimane comunque debole almeno fino alla seconda decade..

oltretutto quest'anno con una situazione di NADA (ENSO vicino alla neutralità) che ci viene proposta dai modelli potremmo anche pensare ad una scarsa comunicazione strato/tropo,il che non sarebbe nemmeno male visto che in questa prima decade di ottobre le anomalie a 50mb sono sfavorevoli ad un' AO negativa almeno nella prima fase invernale..

Ecco il maestro che sale in cattedra :D

Cevedale
13-10-2012, 16:28
no, anzi..un vp disturbato ad Ottobre che favorisca in questo mese ripetuti affondi su canada/USA orientali e sulla Siberia si associa spesso ad un AO molto negativa soprattutto nella prima fase invernale..

quanto alla stratosfera quest gira ancora disaccoppiata,l'interazione tropo/strato inizia generalmente a fine mese (inizio novembre) e rimane comunque debole almeno fino alla seconda decade..

oltretutto quest'anno con una situazione di NADA (ENSO vicino alla neutralità) che ci viene proposta dai modelli potremmo anche pensare ad una scarsa comunicazione strato/tropo,il che non sarebbe nemmeno male visto che in questa prima decade di ottobre le anomalie a 50mb sono sfavorevoli ad un' AO negativa almeno nella prima fase invernale..

Cosa ne pensi del cambiamento dei venti in zona artica ? cioè più meridionali del solito.

Centra forse l' effetto del minimo solare ?
Oppure anche della grande anomalia di fusione dei ghiacci ?

Leggevo prima un' articolo nel forum.

gunrecoil
19-10-2012, 17:30
ma.. tipo.. quell anomalia anomala (scusate il gioco di parole) sul polo/siberia? vogliamo parlarne? :D

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/CFSv2/imagesInd3/glbSSTSeaNormInd1.gif